bimbi passeggino estate

Città e smog, rischio per i bambini in passeggino: il motivo

Bambini in passeggino in città: i rischi

Sono pressoché inevitabili per i bambini molto piccoli, ma anche pericolosi: i piccoli che passeggiano in città sulle carrozzine o sui passeggini sono infatti esposti a più del doppio dello smog rispetto a chi invece cammina in piedi. Ad affermarlo è uno studio condotto dall’Università del Surrey.

La ricerca

La ricerca, pubblicata sulla rivista Environment International, ha evidenziato come camminare sul passeggino o sulla carrozzina può essere nocivo per i bambini. Lo studio ha voluto analizzare 160 precedenti indagini sullo stesso argomento, soffermandosi in particolare sulla pericolosità dell’esposizione dei piccoli alle polveri sottili.

foto_passeggino

Leggi anche: Lo smog fa male alla memoria dei bambini

La conclusione a cui i ricercatori sono giunti è che i bambini in carrozzina si trovano tra i 55 e gli 85 centimetri, altezza a cui ricevono ben il 60% in più di polveri rispetto a chi sta in piedi. È possibile limitare i danni? Secondo gli esperti sì.

Come limitare i danni

Quello che gli studiosi consigliano è non solo di agire sui veicoli stessi in modo da limitarne le emissioni nocive, ma anche di giungere a possibili soluzioni d’avanguardia in modo da creare una sorta di spazio d’aria pulito intorno al piccolo che viene spinto in passeggino. Cosa più concreta e fattibile, dicono, potrebbe essere l’aumentare lo spazio tra strade e marciapiede in cui camminano i passanti.

Ad oggi sono ben 17 milioni i bambini che vivono in zone del mondo con un inquinamento superiore ai limiti consentiti. Tantissimi, dunque, i minori potenzialmente esposti ai pericoli dello smog e dell’inquinamento.

foto_passeggino

Leggi anche: Smog tra le cause di ADHD? Uno studio americano. E in Italia?

Se si considera quanto sono vulnerabili i bambini per il fatto che i loro tessuti, il sistema immunitario e il cervello sono ai primi stati dello sviluppo è estremamente preoccupante che siano esposti a livelli così pericolosi

ha commentato il capo autore della ricerca.

Studentessa di Lettere a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *