Bagno dopo mangiato? 5 regole da seguire

Bagno dopo i pasti: sì o no?

C’è chi attende tre ore e chi invece si lancia in acqua subito dopo aver mangiato. La domanda è: si può fare il bagno dopo mangiato? Per evitare una congestione, è bene seguire queste 10 regole.

Bagno dopo mangiato


Per i bambini aspettare tre ore dopo il pranzo è proprio difficile. Impazienti, cercano di “corrompere” i genitori per ottenere uno sconto ed attendere meno tempo possibile. La voglia di giocare in mare e di tuffarsi è proprio tanta.
Al di là di tutto è fondamentale far rispettare loro delle regole. Dopo mangiato si avvia la digestione ed è bene stare attenti in alcune cose.

Le regole da rispettare

1.Mai da soli. I bambini non vanno mai lasciati soli in acqua. In questo modo se il bambino ha qualche crampo o ha delle difficoltà mentre nuota, può essere soccorso in tempo da un adulto.

2.Attenzione alla temperatura dell’acqua. Il vero nemico della digestione è il freddo. La congestione, infatti, non è altro che un blocco della digestione dovuto alla differenza di temperatura tra quella corporea e quella dell’acqua.
Per evitare un impatto traumatico con l’acqua troppo fredda si consiglia di immergersi gradualmente per permettere al corpo di abituarsi alla temperatura. Il discorso vale al mare ma anche in casa se il bambino deve fare la doccia dopo mangiato.

LEGGI ANCHE: Congestione: cosa sapere

3. Evitare bibite ghiacciate. Questo sempre per il discorso dello sbalzo della temperatura. Si può rischiare un blocco digestivo anche con una bibita troppo fredda.
foto_bambino_beve

4. Pasti leggeri. Le famose tre ore dopo i pasti si attendono per rispettare i tempi di digestione. Mangiare troppo e in maniera pesante è un rischio se dopo si ha intenzione di gettarsi in acqua. Mangiare una macedonia di frutta è diverso rispetto ad un piatto di pasta.

5. Valutare le proprie capacità. Il bambino deve capire che non si devono forzare le proprie prestazioni e che deve prestare attenzione quando si immerge in apnea. Particolare attenzione ai tuffi e all’acqua molto alta.

foto_bambino_mare

Quanto tempo ci vuole per digerire

Molte mamme fanno attendere ai loro bambini le fatidiche 3 ore dopo i pasti. Per alcuni risulta una credenza infondata e sulla questione sembrano esserci diversi punti di vista. In realtà il Ministero della Salute suggerisce in diverse campagne educative ed informative che è importante attendere questo tempo dopo mangiato. Ovviamente molto è dipeso da ciò che si mangia.

In ogni caso i genitori hanno un ruolo importante per l’educazione e la sicurezza dei loro bambini.

LEGGI ANCHE: Bambini sicuri in spiaggia

Sono un'educatrice per l'infanzia. Adoro i bambini ed il loro fantastico mondo. Lavoro attualmente in un asilo nido ed ho ampia esperienza nel campo dell'animazione e dei servizi ricreativi in generale. Pronta per iniziare anche quest'avventura con Passione Mamma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *