I bambini che giocano troppo con il tablet parlano meno

Troppe ore d’avanti al tablet fanno male al bambino

I bambini che trascorrono troppe ore d’avanti a tablet e cellulari rischiano maggiormente un ritardo nello sviluppo del linguaggio. A pronunciarsi è un recente studio canadese. Vediamo quindi quanto tempo al giorno può stare un bambino d’avanti ad uno schermo, per evitare di imparare a parlare troppo tardi.

I bambini giocano troppo su schermi di tablet e cellulari

I bambini di oggi trascorrono molto tempo d’avanti a schermi di cellulari, tablet, pc ed altri apparecchi. A dirlo sono le numerose ricerche condotte a riguardo ma si tratta di un fenomeno evidente e che tutte le mamme possono riscontrare nel quotidiano.
Quante volte ci è capitato di notare bambini che, anche se piccolissimi, sembrano quasi ipnotizzati da video, giochi ed applicazioni varie.


Per non parlare poi della semplicità con cui maneggiano tasti ed usano lo schermo. Sembrano quasi nati per il touch screen.

LEGGI ANCHE: I pediatri sconsigliano tablet e cellulari

Tablet Bambini: l’uso eccessivo può essere un rischio per lo sviluppo del linguaggio


Quante ore i bambini dovrebbero trascorrere
dinanzi ad un tablet o ad un cellulare? E soprattutto: cosa accade se passano troppo tempo con queste apparecchiature tecnologiche?

Far giocare troppo i bambini con schermi di tablet e cellulari fa male. Cosa può comportare ce lo spiega una ricerca canadese presentata l’anno scorso al Pediatric Academic Societies Meeting. Lo studio ha analizzato il rapporto tra l’uso di un tablet ed il disturbo del linguaggio ed è risultato che giocarci troppo può aumentare il rischio che il bambino parli troppo tardi.

Lo studio canadese: i risultati

La ricerca ha analizzato quante ore al giorno 900 bambini di 1 anno e mezzo trascorrevano d’avanti ad un tablet. Poi sono state valutate le paroline che conoscevano ed il modo in cui comunicavano e si rapportavano con i genitori.

foto_app_dislessia
Al termine dello studio è risultato che solo il 20% circa dei bambini usava il tablet per circa mezz’ora al giorno. L’80% quindi lo usava molto più, in media 58 minuti al giorno. La cosa più rilevante è che proprio chi lo usava maggiormente aveva delle difficoltà nel linguaggio.

Troppo tablet: età a rischio

foto_bambino_esposto_tablet
Lo studio condotto in Canada ha quindi riscontrato che più tempo i bambini trascorrono d’avanti a tablet ed altri schermi, più aumenta il rischio di avere problemi nel linguaggio. L’età maggiormente a rischio è quella che va dai sei mesi ai due anni.
Per evitare dunque disturbi nel linguaggio e ritardi nell’imparare a parlare è bene monitorare l’uso di questi apparecchi tecnologici.

Sono un'educatrice per l'infanzia. Adoro i bambini ed il loro fantastico mondo. Lavoro attualmente in un asilo nido ed ho ampia esperienza nel campo dell'animazione e dei servizi ricreativi in generale. Pronta per iniziare anche quest'avventura con Passione Mamma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *