piedi scalzi

I bambini dovrebbero camminare a piedi scalzi: il motivo

Camminare scalzi fa bene ai bambini

I bambini adorano camminare scalzi. Fin da quando iniziano a gattonare, amano sentire il contatto con il pavimento e camminare scalzi per loro vuol dire essere liberi. Tanti genitori però, inconsapevoli dei benefici che ha il camminare a piedi nudi e timorosi che i bambini possano prendersi un bel raffreddore a contatto con il pavimento freddo, vietano ai loro figli di stare scalzi, e li obbligano a mettere le scarpe. Molte mamme e molti papà credono inoltre che camminare scalzi sia sbagliato, e che le scarpe aiutino ad ottenere una buona postura. In realtà i bambini dovrebbero camminare a piedi nudi: questa azione ha moltissimi benefici, come dimostra anche uno studio dell’Università di Jena.

Lo studio che ha dimostrato i benefici del camminare scalzi è stato condotto dall’Università di Jena, in Germania. L’istituto di Scienze dello Sport dell’università tedesca ha dimostrato come, camminare a piedi nudi, possa migliorare abilità come il salto e l’equilibrio, ma non solo. Secondo lo studio infatti i bambini abituati a camminare a piedi nudi, una volta cresciuti ottengono migliori prestazioni sportive.

Leggi anche: Stare scalzi in casa ha molti benefici

I bambini sono stati divisi in due gruppi: quelli abituati a portare le scarpe e quelli non

I ricercatori hanno lavorato su due gruppi di bambini e adolescenti di età compresa tra i 6 e i 18 anni, il primo reclutato in Sudafrica, il secondo in Germania. Il primo gruppo non era abituato ad utilizzare le scarpe, mentre il secondo sì. I bambini hanno svolto test di equilibrio, di salto in lungo e di corsa su una distanza di 20 metri sia a piedi nudi che con le scarpe. I risultati sono stati poi divisi in tre gruppi: 6-10, 11-14 e 15-18 anni.

bambino piedi scalzi

Leggi anche: I primi passi del bambino

I gruppi di bambini senza scarpe hanno dimostrato di essere più bravi nel salto in lungo e nell’equilibrio. In particolare i bimbi da 6 a 10 anni hanno fatto registrare risultati migliori. I bambini con le scarpe sono invece stati più bravi nello sprint: il gruppo migliore è stato quello da 11 a 14 anni. I ricercatori hanno quindi compreso che camminare senza scarpe aiuta l’equilibrio e il salto.

Camminare scalzi sulla sabbia e erba rafforza i muscoli

Camminare a piedi nudi inoltre fa bene per lo sviluppo dei muscoli delle gambe. Gli studiosi hanno infatti spiegato che i bambini camminando scalzi su terreni cedevoli quali terriccio, erba e sabbia, allenano maggiormente i loro muscoli e permettono loro di svilupparsi meglio.

Leggi anche: Come devono camminare i bambini dentro casa?

Camminare sui terreni propriocettivi, come l’erba, la terra e la sabbia, ovvero tutti quei terreni che hanno delle asperità, sono cedevoli, e pertanto mettono in difficoltà il piede, serve come momento di sviluppo corretto del piede, poiché potenzia i muscoli della gamba, che sono perlopiù cavizzanti, ovvero muscoli che favoriscono, attraverso inserzioni tendinee, il corretto sviluppo del piede

ha spiegato Osvaldo Palmacci, ortopedico al Bambin Gesù di Roma.

bambino piedi nudi

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *