Sfiorata la tragedia: l’appello di una mamma

Sfiorata la tragedia: l’appello di una mamma

È accaduto nell’isola di Lanzarote: la famiglia Morgan si trovava in vacanza presso il Rubicon Palace in Playa Blanca quando è stata sfiorata la tragedia.

I capelli sono rimasti incastrati nel filtro della piscina, ma è andato tutto bene

Durante un bagno in piscina i capelli di Darcey, la bimba di 6 anni dei Morgan, sono stati risucchiati nel filtro della stessa. Per fortuna, dopo il ricovero ed ulteriori accertamenti, la piccola è stata dimessa il giorno successivo.
L’appello di mamma Alex è dettagliato e toccante.

Grazie alle persone accorse Darcey è stata liberata

Queste sono le parole pubblicate sui social da Alex Morgan:

“Tre giorni prima di tornare a casa, un orrendo incidente è successo a nostra figlia di 6 anni, Darcey, nella piscina degli alberghi.
Darcey stava nuotando sott’acqua quando i suoi capelli sono stati risucchiati nel filtro di una cascata nella piscina. Aveva i capelli bloccati e non era in grado di risalire in superficie. È stata tenuta sott’acqua per più di 2 minuti. Alcune persone incredibilmente coraggiose hanno salvato la vita di nostra figlia quel giorno. I suoi capelli sono stati tirati ripetutamente, prima di essere strappati.”

Sfiorata la tragedia: l'appello di una mamma

“Darcey era priva di sensi ed è stata rianimata a bordo piscina. È stata portata in ambulanza all’ospedale di Arrecife dove è stata sottoposta a raggi X ed ulteriori accertamenti e qui è stata tenuta sotto stretta osservazione. I suoi livelli di ossigeno erano bassi e aveva un sacco di liquido nel polmone destro.
Per fortuna Darcey è stata dimessa la mattina seguente. Tuttavia poteva essere un finale completamente diverso per la nostra vacanza.
È stato il giorno peggiore della nostra vita. Stiamo ancora soffrendo per venire a patti con tutto questo, ma siamo anche incredibilmente fortunati ad avere ancora la nostra bella e coraggiosa bambina.”

L’atteggiamento dell’hotel? Irrispettoso

“L’hotel non ha mostrato alcun rispetto e non è stato corretto nell’affrontare la questione. In primo luogo hanno cercato di dire che Darcey era scivolata a bordo piscina, ha colpito la testa ed è svenuta prima di cadere in piscina. Una grande quantità di capelli di Darcey è stata risucchiata dal filtro dopo l’incidente, e la direzione dell’hotel ha cercato di nasconderli. Non hanno chiuso la piscina, spento la cascata né indagato in alcun modo.

Leggi anche: I salvagenti per bambini? Non sempre sono sicuri.

“Due giorni prima dell’incidente di Darcey, un nuovo incidente è avvenuto ad un bambino di 9 anni mentre nuotava. È stato riferito al bagnino per ben 4 volte da diversi turisti prima dell’incidente di Darcey ma non sono stati presi provvedimenti. Il personale dell’hotel ci ha detto che i bagnini non sono addestrati e fanno solo presenza. Scioccante!”

Sfiorata la tragedia: l'appello di una mamma

Sensibilizzare i genitori sul tema degli incidenti in piscina

Vogliamo sensibilizzare tutti i cittadini sui pericoli delle piscine. Il sito attraverso il quale abbiamo prenotato la vacanza non ha fatto nulla per indagare su questa questione, come invece avevano promesso, quindi ora non ci resta altra scelta che mettere in evidenza i pericoli per tutti coloro che vanno in vacanza in famiglia quest’anno.”

Leggi anche: Bambino incastrato nella bocchetta di aspirazione di una piscina in Sud Carolina

“Ho letto qualche giorno fa che un ragazzo inglese di 7 anni è in condizioni critiche dopo un incidente in un altro hotel sulla stessa isola, Lanzarote. Non vi sono dettagli sull’incidente, ma questo mi ha fatto venire voglia di scrivere questo post.
Io e Gareth non vogliamo che altri genitori debbano affrontare quello che abbiamo vissuto quel giorno. Non riusciremo mai a superare ciò che è successo ma se questo post può aumentare la consapevolezza o salvare la vita di qualcuno, allora saremo felici.”

Leggi anche: Imparare a nuotare? Si inizia da piccoli!

Sono laureata in Scienze dell'educazione e sono appassionata di lettura e di scrittura: scrivo da quando ero bambina, metto nero su bianco tutto ciò che mi passa per la testa! PassioneMamma è diventata l'occasione per unire la mia più grande passione alle riflessioni sui più piccoli, il cui mondo mi affascina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *