foto_spiaggia

Consigli per andare al mare con i bambini

Vacanze con bambini? Ecco qualche consiglio

Con i primi caldi arriva anche la voglia di vacanze al mare. I più piccoli non vedono l’ora di tuffarsi e rilassarsi, ma andare al mare con i bambini non sempre è semplice.
Le preoccupazioni riguardanti il benessere del bambino sono tante:

  • A che ora andare in spiaggia?
  • Che cosa mangiare?
  • E come alleviare il fastidio della sabbia?

Vacanze al mare con bambini

Più il bimbo è piccolo e più la situazione è gestibile: magari la mamma lo sta ancora allattando o il piccolo potrebbe aver imparato a camminare da poco, per cui la sua curiosità sarà moderata e i movimenti limitati.
Se il bambino, invece, è più grande i pensieri saranno più numerosi.
Ecco, allora, alcuni consigli per andare al mare con bambini.

1) Fate attenzione agli orari

Sebbene questo suggerimento venga spesso ripetuto, è importante non dimenticare di controllare gli orari. Il sole è più forte tra le 11 e le 17, soprattutto per i bimbi più piccoli, quindi è meglio evitare di recarsi in spiaggia in questa fascia oraria. Più sono piccoli e prima è opportuno portare i bambini al mare, privilegiando, in ogni caso, zone ventilate in cui è semplice ripararsi anche sotto l’ombra.
Non dimentichiamo che i bimbi entro l’anno di età non andrebbero esposti direttamente alla luce del sole e che la pelle va protetta con una crema solare. Essa tende a ricordare i traumi subiti, per questo è necessario esporsi al sole in maniera graduale così da abituare la pelle al sole.

Consigli per andare al mare con i bambini

I cappellini sono un valido aiuto per proteggere zone delicate come gli occhi ed evitare danni in futuro.
Il sole, per fortuna, non ha solamente effetti negativi! La luce solare stimola la pelle a sintetizzare la vitamina D, che interviene nello sviluppo delle ossa; fa bene all’umore ed aiuta in caso di dermatite atopica.

2) Borsa termica e acqua con limone

È molto comodo portare con sé una borsa termica, anche se si resta in spiaggia per poche ore. Essa serve per mantenere al fresco bevande, spuntini e pappe per bambini. Inoltre la borsa termica occuperà meno spazio una volta vuota.Consigli per andare al mare con i bambini

Cosa mangiare al mare? Un altro pensiero dei genitori è quello di capire cosa mangiare al mare senza appesantire il bambino. Naturalmente l’acqua non deve mancare, per reidratare i liquidi persi con la sudorazione. Un trucco è quello di aggiungere del succo di limone all’acqua, per renderla ancor più dissetante. Anche i succhi di frutta sono accettati durante un pomeriggio al mare.
In spiaggia vanno evitati alimenti pesanti come panini, pizza o cracker privilegiando cibi leggeri e freschi come frutta, verdure come carote e yogurt.

3) Telo da mare con tasca

Il classico asciugamano può essere modificato così da renderlo più pratico: una volta cucita una tasca sul telo da mare, esso potrà essere usato non solo per asciugare i bimbi dopo il bagno, ma anche per infilare alcuni oggetti. Inoltre, non volerà via alla prima folata di vento!Consigli per andare al mare con i bambini

4) Utilizzare un lenzuolo con gli angoli

Un valido metodo per evitare il contatto diretto con la sabbia può essere quello di usare un lenzuolo con angoli in spiaggia.

5) Togliere il pannolino nelle ore più calde

È opportuno togliere il pannolino ai bimbi più piccoli, facendoli restare con delle mutandine di cotone o comunque appoggiati su un telo. Infatti il caldo delle ore considerate più a rischio potrebbe causare irritazioni sulla pelle, soprattutto sulle parti più sensibili come quelle a contatto con il pannolino.

6) Il borotalco aiuta a togliere la sabbia

Conclusa la giornata in spiaggia, si sale in macchina e… ops, i bimbi hanno i piedi ricoperti di sabbia! Che fare?
Un segreto per aiutare a toglierla più facilmente è quello di usare del borotalco.

Leggi anche: Quali sono le infezioni che si possono contrarre attraverso la sabbia?

Sono laureata in Scienze dell'educazione e sono appassionata di lettura e di scrittura: scrivo da quando ero bambina, metto nero su bianco tutto ciò che mi passa per la testa! PassioneMamma è diventata l'occasione per unire la mia più grande passione alle riflessioni sui più piccoli, il cui mondo mi affascina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *