figli smartphone

“Odio lo smartphone dei miei genitori”: il tema di un bambino fa riflettere

Tecnologia pervasiva: quando gli smartphone rovinano la vita

La tecnologia è entrata pienamente nella nostra vita, cambiando le nostre abitudini e obbligandoci a modellare le nostre giornate su di essa. Computer, tablet, smartphone: ormai non si potrebbe vivere senza gli strumenti tecnologici che da una parte hanno migliorato la vita, ma d’altra parte hanno completamente cambiato le priorità. Spesso la tecnologia è messa al centro della vita, tutto ruota intorno ad essa: i profili social vengono prima di tutto il resto, anche dei propri figli. Sempre più genitori dedicano meno tempo ai propri figli perché troppo occupati a passare del tempo davanti a degli schermi. La tragica situazione in cui sempre più famiglie si trovano è stata “denunciata” da un bambino che frequenta la seconda elementare in un tema scolastico. Alla domanda “Cosa vorresti che non fosse mai stato inventato?”, l’alunno non ha avuto dubbi: “Gli smartphone di mamma e papà”.

Genitori online e bambini offline: la triste realtà nel tema di un bambino

L’insegnante Jen Beason aveva dato ai propri alunni un tema da sviluppare per un compito in classe. La domanda che era posta ai piccoli alunni della scuola in Lousiana era proprio: “Cosa vorresti che non fosse mai stato inventato?”. Su 21 alunni in 4 hanno risposto proprio “Gli smartphone”. Quello che però ha lasciato ancora più di stucco l’insegnante è l’elaborata risposta di un bambino che ha spiegato perché odia gli smartphone.

Odio i telefoni perché i miei genitori ci passano tutto il giorno. Odio lo smartphone di mia mamma vorrei che non lo avesse mai comprato

ha scritto il piccolo alunno nel suo tema.

genitori smartphone

Leggi anche: No agli smartphone durante il parto: ecco perché

“Ascoltate i vostri figli”: l’allarme della maestra

La foto del tema del bambino della seconda elementare è diventata virale. A postare la foto sui social è stata la stessa maestra, Jen Beason, che ha voluto lanciare un messaggio importante. L’insegnante, nel pubblicare la foto del tema del piccolo alunno, ha aggiunto due hastag che fanno riflettere: “Listen your kids” ovvero “Ascoltate i vostri bambini” e “Get off your phones” ovvero “Spegnete i vostri telefoni”. In poche ore l’immagine del tema del bambino ha raggiunto 270.000 condivisioni.

Il compito del bambino è poi arricchito di un disegno altrettanto emblematico. Il piccolo ha disegnato uno smartphone e lo ha sbarrato con una grande X: al fianco del telefono un emoticon che dice “lo odio!”.

Sempre più spesso i genitori sono troppo “presi” dai propri telefoni, tanto da dedicare sempre meno tempo ai propri figli che invece necessitano di attenzioni.

smartphone genitori

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *