insegnare inglese ai bambini

Metodo con realtà aumentata: un modo nuovo per insegnare l’inglese ai bambini

Come insegnare l’inglese ai bambini

L’inglese è la lingua universale per eccellenza e chiunque in qualsiasi parte del mondo lo capisce, lo parla e/o mastica un po’. Anche dal punto di vista professionale l’inglese, e le lingue in generale, spalancano le porte del lavoro in una società globalizzata come quella in cui viviamo. Per queste ragioni è importantissimo studiare la lingua inglese e sarebbe bene iniziare sin da piccoli, così da trarne vantaggio in futuro. Ma come insegnare l’inglese ai bambini? Approfondiamo insieme un metodo innovativo, la start up Ellybee, che consente di insegnare l’inglese ai bambini con il metodo con realtà aumentata.

Ellybee, l’innovativa start up che insegna l’inglese ai bambini

Imparare l’inglese sin da piccoli può essere solamente una cosa positiva ma si sa che i bambini, generalmente, non sono molto avvezzi allo studio… a loro piace molto di più giocare! Quindi come insegnare l’inglese ai bambini piccoli?

imparare inglese
Un metodo innovativo arriva dalla Sicilia, più precisamente da Catania, dove un gruppo di professionisti insieme ai genitori ha sperimentato un nuovo metodo d’insegnamento della lingua inglese. Parliamo del metodo con realtà aumentata con lo scopo di insegnare l’inglese ai bambini, permettendo loro di divertirsi. Ellybee è una start up che prevede sia l’utilizzo dei libri che di strumenti interattivi quali personal computer, tablet e quant’altro. Ellybee è un nuovo metodo che consente al bambino di mettere in moto la propria immaginazione e, nel contempo, stimolare la capacità di assimilazione.

Insegnare l’inglese ai bambini con il metodo con realtà aumentata

Ellybee può essere considerata, infatti, una sorta di tutor virtuale che segue il bambino durante il suo percorso d’apprendimento della lingua inglese. Essa ha il compito di aiutare il bambino, ad esempio, nel pronunciare le frasi in inglese in maniera corretta. Si parla di realtà aumentata proprio per via del mix libro cartaceo-strumento digitale che, in questo caso, viene utilizzato per imparare una cosa nuova in maniera interattiva. Il libro è ricco di immagini ed illustrazioni divertenti, ai quali si aggiungono tasti interattivi: ecco che entra in gioco la nostra apetta! Da notare come i libri, suddivisi per fasce d’età, non vengano sostituiti dallo strumento digitale ma vengano utilizzati in maniera complementare a quest’ultimo, a sottolineare importanza dei due strumenti.

insegnare inglese ai bambini tablet

Ma come si utilizza l’applicazione? Dopo averla scaricata basterà sovrapporre la copertina del libro con il tablet, ciò che succede dopo agli occhi dei bambini è pura magia! L’ape infatti si “materializza” uscendo letteralmente fuori dallo schermo, con lo scopo di insegnare ai bambini parole nuove ed invitarli a ripeterle inseme. Attraverso un’apposito tasto il bambino potrà registrarsi per poi riascoltarsi ed, eventualmente, correggersi. L’applicazione prevede una serie di attività ludiche e ricreative , come giochi ed audio libri, che il bambino può effettuare da solo. Per l’utilizzo della realtà aumentata è necessaria la presenza di un adulto: l’app può essere utilizzata sia a scuola che a casa. La mattina, a scuola, il bambino potrà essere accompagnato nello studio dall’insegnante mentre, nel pomeriggio, potranno essere i genitori a seguirlo. Ellybee rappresenta un ottimo espediente per avvicinare due generazioni che, oggigiorno, “parlano due lingue estremamente diverse“.

Altri metodi per insegnare l’inglese ai bambini

Vi sono altri metodi per fare in modo che il proprio bambino impari l’inglese: uno tra questi sono le canzoni in inglese per bambini! Una buona idea potrebbe essere quella di cantare “Nella vecchia fattoria” nella sua versione inglese, così che nel contempo il bimbo impari anche i versi degli animali.

Si potrebbe provare con i giochi in inglese per bambini: è una buona idea ricorrere a giochi comuni, come il nascondino. Si tratta di un buon metodo per insegnare ai bambini i numeri in inglese, durante la conta. Anche guardare i cartoni in inglese può costituire una buona alternativa: i dialoghi non devono essere interamente in lingua, devono invece essere presenti pochi vocaboli.

giochi per imparare l'inglese

Ho 28 anni e sono un'operatrice socio assistenziale, mi è sempre piaciuto lavorare con i bambini. Ho maturato diverse esperienze nel settore dell'animazione, all'interno di ludoteche e campi scuola. Il mondo dei bambini mi affascina, ho sempre sentito di avere un feeling particolare con loro! Non sono madre ma mi piacerebbe diventarlo un giorno, ed aspettando che questo giorno arrivi considero Passione Mamma una piacevole palestra!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *