co-genitori

Anche i single possono realizzare il sogno di diventare genitori grazie al co-parenting.

Diventare genitori restando single è possibile

Trovare l’anima gemella non è affatto semplice. Se a questo poi aggiungiamo l’età che avanza, il sogno di diventare genitore allora si allontana sempre più.
Oggi però essere single non è più un limite per chi desidera avere un figlio.
Com’è possibile? Mettendosi alla ricerca di un co-papà o di una co-mamma disposta a crescere insieme un bambino. Stiamo parlando della co-parenting. Vediamo di seguito meglio di cosa stiamo parlando.

Co-genitorialità

coppia

Negli ultimi anni la co-genitorialità si sta diffondendo molto anche nel nostro Paese. Ma cosa significa essere co-genitori?
Per co-genitorialità (in inglese co-parenting) si intende una situazione in cui due persone si impegnano a diventare genitori ma senza legarsi sentimentalmente.
Per queste due persone il futuro nascituro è dunque il frutto del loro desiderio di diventare genitori, non il frutto del loro amore.
Cosa spinge un uomo o una donna a diventare co-genitore?
Nella maggior parte dei casi essere single o avere difficoltà nel trovare l’anima gemella è frustrante. Il tempo poi scorre, gli anni passano ma il desiderio di avere un figlio proprio no!
Con il sistema della co-genitorialità tutto questo non è più un limite per chi vuol diventare genitore. L’unica cosa da fare è trovare un co-genitore, una persona con cui “accordarsi” per crescere un figlio insieme.

LEGGI ANCHE: L’ovodonazione in Italia

Agenzie di co-parenting

foto_donna_pc

In Gran Bretagna il co-parenting è una realtà a tutti gli effetti. Nel 2014 è nata addirittura un’agenzia che aiuta i single nella ricerca di un co-papà o di una co-mamma. Si chiama non a caso The Stork, ovvero La Cicogna , ed è stata fondata da Fiona Thomas.
L’idea è nata dopo che la fondatrice ha realizzato che molte sue amiche trentenni, desiderose di avere un figlio, non avevano ancora trovato l’anima gemella. L’obiettivo dunque dell’agenzia è quello di formare delle coppie solo ed esclusivamente per avere dei figli.

Se poi alcuni co-genitori finiscono per innamorarsi o addirittura sposarsi ben venga.

Siti web per co-genitori

Anche in Italia diventare co-genitori è possibile. Come? Grazie ad alcuni siti internet su cui è possibile postare il proprio annuncio e consultare quello degli altri membri per identificare il potenziale co-genitore.
foto_babysuiting_pc
L’unica cosa da fare è pagare un abbonamento che ha un costo variabile in base al periodo di fruizione del servizio.
Tutti i membri del sito hanno un obiettivo in comune: avere un figlio.
Di seguito riportiamo alcune presentazioni di iscritti che sono alla ricerca di un co-genitore per poter realizzare insieme il proprio sogno.

Storie di co-genitori in Italia

Spulciando alcuni siti italiani di co-genitorialità, ci possiamo rendere conto di quante persone vorrebbero realmente diventare genitori.
Persone di età e provenienza diversa. Un uomo di 33 anni ad esempio è disposto ad essere co-genitore e scrive:

Vivo in provincia di Bergamo, dopo una lunga relazione con la mia ex compagna mi ritrovo single, non disperato ma con il forte desiderio di diventare papà

Una donna emiliana di 45 anni, invece, dice di temere l’età che avanza e desidererebbe avere un bambino. E ancora l’annuncio di un uomo di Cuneo:

Ho un forte desiderio di paternità…e vorrei trovare una persona per una relazione matura e costruttiva per potere crescere un bambino dandogli tutto quello di cui ha bisogno.

LEGGI ANCHE: Cosa deve sapere un “papà in attesa”

famiglia
Numerose anche le testimonianze di chi ce l’ha fatta e ringrazia con il cuore.
Cristina scrive:

Sono diventata mamma di una bambina con l’aiuto di un uomo incontrato su questo sito

Vittoria invece ringrazia dicendo che ha finalmente coronato il sogno di diventare mamma dopo i 40 anni, diventando co-genitore. Infine Licia, che è rimasta incinta proprio il giorno del suo
compleanno riporta testuali parole:

Non mi aspettavo succedesse e invece eccomi qua!

Sono un'educatrice per l'infanzia. Adoro i bambini ed il loro fantastico mondo. Lavoro attualmente in un asilo nido ed ho ampia esperienza nel campo dell'animazione e dei servizi ricreativi in generale. Pronta per iniziare anche quest'avventura con Passione Mamma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *