bonus bebè

Bonus bebè e bonus mamma: nel 730 vanno dichiarati?

Bonus bebè e Bonus mamma nel 730?

Il bonus bebè e il bonus mamma sono due sussidi che il Governo dà ai neo-genitori per aiutarli ad affrontare le spese che inevitabilmente ci si trova ad affrontare con l’arrivo di un neonato. Il bonus mamma consiste nell’erogazione in una sola rata di 800€ che serviranno proprio ad affrontare l’arrivo di un bambino in famiglia. Il bonus bebè prevede invece rate da 80€ al mese per chi ha reddito da 7.000€ a 25.000€ e da 160€ per chi ha reddito fino a 7.000€. La domanda che molte famiglie si stanno facendo in questo periodo in cui si fa il 730, è se sia necessario o meno dichiarare questi due bonus? Qual è la verità?

Il bonus bebè e il bonus mamma non vanno dichiarati nel 730. Entrambi i sussidi non concorrono a formare reddito e per questo motivo i genitori che hanno usufruito di tali bonus non devono dichiararli nel 730. Come specificato nei regolamenti costitutivi dei due bonus, entrambi sono esenti da tasse e per questo motivo non concorrono a costituire reddito. Perciò i genitori non devono dichiarare nessuno dei due nel 730.

bonus mamma

Bonus bebè: cosa è, a chi spetta e come richiederlo

Il bonus bebè è un sussidio che viene dato ai genitori dal 2015. Nel 2018 il bonus bebè è stato confermato, ma con alcune sostanziali novità che hanno fatto discutere e non poco. Infatti se prima il sussidio aveva durata triennale dalla nascita o dall’entrata in famiglia del bambino adottato, adesso viene erogato per un solo anno, il primo di via o di entrata nel nucleo del neonato.

Il bonus bebè consiste in una rata da 80€ se si ha Isee compreso tra 7.000€ e 25.000€. La rata viene versata mensilmente ai genitori per un anno. Se invece si ha Isee fino a 7.000€ l’importo raddoppia e si otterranno quindi 160€ mensili.

Il bonus bebè si può richiedere facendo domanda sul sito dell’Inps, recandosi al patronato o tramite call center. I tempi per l’accettazione della domanda e l’erogazione delle rate sono solitamente dilatati nel tempo: i processi infatti sono vari e piuttosto lunghi.

Bonus mamma: cosa è, a chi spetta e come richiederlo

Il bonus mamma prevede l’erogazione di 800€ alla nascita del bambino o all’entrata del piccolo adottato in famiglia in un’unica rata. Il sussidio viene dato a tutte le mamme indipendentemente dall’Isee. L’Inps ha stabilito che anche le mamme straniere hanno diritto a richiedere il bonus mamma.

La richiesta del bonus mamma domani si può fare già a partire dal settimo mese di gravidanza (entrata nell’ottavo) presentando un certificato che attesi la gestazione. Se invece si fa domanda quando si ha già partorito, bisogna presentare un certificato di nascita del bambino.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *