bonus bebè

Bonus bebè 2018: a chi spetta e come richiederlo

Bonus bebè 2018

Il bonus bebè è da 3 anni un aiuto alle famiglie italiane troppo spesso in difficoltà. Con l’arrivo di un figlio le spese si moltiplicano e spesso i genitori non riescono a far fronte alle tantissime uscite che con un bambino ci sono. Per questo motivo lo Stato già da 3 anni dà ai nuclei familiari più in difficoltà un sostegno che si chiama bonus bebè. Questo sussidio, che può essere da 80€ o 160€ a seconda dell’Isee, ha lo scopo di aiutare i genitori con le spese che ci sono con un neonato in casa. Il Governo ha deciso di dare il bonus bebè anche nel 2018: infatti il sussidio è stato inserito nella Legge di bilancio per l’anno in corso.

Il bonus bebè intorno alla fine del 2017 è stato al centro dell’attenzione. Inizialmente il sussidio era stato eliminato, per poi essere riconfermato ma con diverse modalità e soprattutto con diversa durata. Alla fine dell’iter, molto dibattuto tra i vari partiti, il bonus bebè è stato confermato anche per il 2018: dunque i genitori che metteranno al mondo un bambino in questo anno potranno richiedere il bonus, ma ci sono delle sostanziali novità rispetto agli anni passati. Vediamo quali sono e come si può richiedere il bonus bebè.

bonus bebè 2018

Leggi anche: Come richiedere il Bonus Baby Sitter 2018

Se prima il bonus bebè durava 3 anni a partire dalla nascita o dall’entrata in famiglia del bambino adottato, adesso le cose sono cambiate (in negativo). A partire da quest’anno infatti il bonus bebè non ha più durata triennale bensì annuale. Il sussidio viene quindi erogato dallo Stato attraverso l’Inps per il solo primo anno di vita del bambino o per il primo anno dall’entrata in famiglia del piccolo. Se precedentemente i genitori potevano fare affidamento sul sussidio per i primi 3 anni del bambino, adesso non è più così. Questa modifica ha fatto discutere e non poco: il Governo ha affermato che così facendo si vuole cercare di ridurre i bonus per crearne uno unico che possa assistere le famiglie.

Bonus bebè: a chi spetta

Il sussidio può essere richiesto per i bambini nati o adottati tra i 1 gennaio 2018 e il 31 dicembre 2018. Per fare richiesta del bonus ogni nucleo familiare deve rispettare i limiti di Isee. Quali sono i limiti che ogni famiglia deve rispettare per poter fare richiesta del bonus bebè?
Le famiglie possono ottenere il sussidio solamente se hanno un Isee compreso tra 0 e 25.000€. Quanto spetta a ciascuna famiglia?

Inps bonus bebè: importo

Alle famiglie che hanno Isee fino a 7.000€ spettano 160€ al mese per un anno quindi 1920€ in un anno. Alle famiglie che invece hanno Isee compreso tra i 7.000€ e i 25.000€ spetta di meno, ovvero 80€ al mese per un totale di 920€ l’anno.

bonus bebè requisiti

Bonus bebè Inps: come fare richiesta

Il bonus bebè va richiesto all’Inps entro 90 giorni dalla nascita del bambino o dall’entrata in famiglia del figlio adottato. Il bonus si può richiedere recandosi presso una sede Inps, facendo domanda per via telematica o tramite call center. Il bonus può essere richiesto dalle mamme italiane, da quelle cittadine di uno Stato Europeo ma residenti in Italia e da quelle extracomunitarie con regolare permesso di soggiorno.

Purtroppo solitamente per l’erogazione del bonus bebè bisogna aspettare molto. Spesso ci sono dei ritardi a causa delle procedure molto lunghe. Lo scorso anno l’Inps ha pagato a luglio le rate del bonus per quel mese più quelle arretrate. Non è escluso che anche quest’anno l’Istituto possa fare così, pagando tutte insieme le rate mancanti.

Bonus bebè 2018: le controversie

Inizialmente per la Legge di Bilancio 2018 era stato proposto di eliminare il bonus. Successivamente le proteste delle mamme e di vari esponenti della politica hanno fatto sì che il sussidio venisse confermato. Inizialmente si parlava di una conferma per 3 anni ma a condizioni diverse: si erano infatti diffuse voci che volevano il bonus per intero nel primo anno di vita del bambino e dimezzato nel secondo e terzo anno. Purtroppo non sarà neanche così e i genitori potranno usufruire del sussidio di 80€ solamente per un anno.

C’è poi da dire che nella Legge di Bilancio 2018 il bonus bebè è stato confermato solamente per l’anno in corso. Non si sa quindi se negli anni successivi i genitori potranno richiedere questo bonus o meno.

bonus bebè importo

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *