scuolabus

Autista ha un infarto alla guida dello scuolabus, ma riesce a salvare i bimbi

Autista di scuolabus ha un infarto mentre trasporta i bambini: tutti salvi

Ha avuto la freddezza e la lucidità di fermarsi e mettere in salvo i bambini l’autista eroe pugliese, colto da un infarto mentre era alla guida del pullman. Il 65enne Sante Quaranta si è sentito male mentre come tutte le mattine portava i bambini a scuola. L’uomo era autista di scuolabus e da anni accompagnava i piccoli alunni da casa a scuola e viceversa. Sante stava portando i piccoli a lezione quando si è sentito male: l’uomo ha avuto la prontezza di mettere in salvo i bambini prima di morire.

Era una mattina come tutte, Sante stava portando i piccoli alunni a scuola come faceva da tantissimi anni, ma proprio mentre guidava ha avuto un arresto cardiaco. La sua lucidità, anche in quel momento di malessere, ha permesso che non accadesse una vera e propria tragedia. Sante ha accostato lo scuolabus al margine della strada, impedendo così che il mezzo invadesse l’altra corsia coinvolgendo le auto che venivano dall’altro senso di marcia e mettendo in pericolo i bambini. La sua lucidità ha salvato i piccoli a bordo e impedito un incidente di grandi proporzioni.

sante quaranta

Leggi anche: Bambina cade sotto un treno e viene salvata in extremis

Dopo aver accostato l’uomo è stato soccorso dall’assistente che si trovava al suo fianco per accompagnare i bimbi a scuola. L’uomo ha chiamato il 118, accorso immediatamente sul posto: purtroppo per Sante non c’è stato nulla da fare. L’uomo è morto pochi istanti dopo aver accostato al bordo della strada. Nonostante l’ambulanza lo abbia accompagnato immediatamente in ospedale, l’autista di scuolabus è arrivato già morto.

Sante è morto davanti ai suoi bambini, quelli che vedeva ogni giorno e che prendeva casa per casa passando con lo scuolabus giallo per le colline di Fasano per portarli a scuola. I piccoli, increduli e scioccati, sono stati poi portati a scuola dall’assistente di Quaranta, l’uomo che ha chiamato i soccorsi, purtroppo inutilmente.

Leggi anche: Bambino rimane intrappolato in piscina e viene salvato dopo 9 minuti

Sante Quaranta era molto conosciuto nella zona di Fasano

L’uomo era molto conosciuto e amato nella comunità di Fasano e nei paesi limitrofi. Infatti Sante per molti anni era stato direttore della cronoscalata “Coppa Selva di Fasano”, una nota gara automobilistica nella Valle d’Itria. Nelle ore successive alla scomparsa sul profilo Facebook di Quaranta sono apparsi tantissimi messaggi di cordoglio. L’uomo era davvero molto amato nella sua comunità e la sua scomparsa ha sconvolto tutti.
In poche ore la storia di Sante ha fatto anche il giro del web: tantissimi i commenti delle persone che lo considerano un eroe per aver messo in salvo i bambini.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *