disturbi in gravidanza

Nausea, vomito e sciatica in gravidanza: i disturbi più comuni

La gravidanza e i suoi disturbi

La gravidanza: croce e delizia di ogni futura mamma! Se da una parte si è prese dalla gioia di una nuova vita che sta sbocciando, dall’altra parte i sintomi della gravidanza possono essere molto fastidiosi per alcune donne. Se anche tu sei una futura mamma e non sai come affrontare i piccoli e grandi disturbi in gravidanza, in quest’articolo troverai i consigli di un’ostetrica esperta!

Problemi in gravidanza: la parola all’esperta

Nausea, vomito, sciatica e disturbi digestivi sono solo alcuni dei possibili problemi in gravidanza, che possono affliggere la futura mamma nel corso dei 9 mesi. La gravidanza non è una malattia, ma è un’esperienza che comporta delle modifiche decisamente particolari nel corpo di una donna, a livello anatomico, ormonale, fisico e psicologico, per cui è importante conoscere i fastidi che potrebbero verificarsi, così da poterli affrontare nel migliore dei modi.
Noi abbiamo pensato di rivolgerti a un’esperta: l’ostetrica Giusy Landi saprà dirci sicuramente di più e aiutare tutte le nostre lettrici ad affrontare più serenamente i disturbi della gravidanza.

Primo trimestre di gravidanza: i sintomi simpatici

I disturbi in gravidanza sono molteplici e di diversa natura. Partendo dal primo trimestre di gravidanza, possono presentarsi i cosiddetti sintomi simpatici, che paradossalmente assumono questo nome scientifico, anche se di simpatico hanno ben poco, trattandosi di disturbi enormemente fastidiosi in certi casi.
Nausea in gravidanza: quando inizia? Fin dalle prime settimane di gravidanza, la maggior parte delle donne rimaste incinte si trovano a dover fronteggiare dei fastidi riguardanti soprattutto l’apparato digerente. È il periodo delle tipiche nausee della gravidanza e del vomito, da sempre riconosciuti come i primi sintomi di gravidanza, insieme a costipazione e disturbi digestivi in genere. Nei casi più delicati, questi ultimi arrivano a compromettere la quotidianità delle gestanti fino al punto di porre serie difficoltà alla capacità di nutrirsi di queste donne.

nausea in gravidanza

Nausea e vomito in gravidanza: i rimedi

Come affrontare i disturbi digestivi in gravidanza? È possibile avere una gravidanza senza nausea, ma qualora non foste tra quest donne fortunate, possono esservi molto utili i consigli dell’esperta. Giusy Landi ci indica una serie di rimedi per la nausea in gravidanza e di accorgimenti per far fronte al vomito in gravidanza, tra cui:

  • Frazionare i pasti: evitate le grandi abbuffate, preferendo un numero maggiore di pasti più contenuti, distribuiti nell’arco dell’intera giornata; sì, invece, al consumo di biscotti secchi tra un pasto e l’altro, e a succhiare ghiaccioli o caramelle (senza esagerare con le dosi) per attenuare il senso di nausea.
  • Ridurre il consumo di alimenti acidi: in particolare, cercate di non assumere latte e derivati poiché, pur dando l’impressione di attenuare momentaneamente il bruciore di stomaco, in realtà, essendo molto grassi, in fase digestiva vanno a instaurare comunque una situazione di acidità, aumentando il senso di vomito e il rischio di reflusso gastrico.
  • Evitare alcol e fumo: oltre ai danni che il consumo di alcol e fumo in gravidanza può arrecare al feto, assumere alcolici e fumare aumenta anche i disturbi del tratto digerente, rendendoli più acuti e di conseguenza più invalidanti per la futura mamma.
  • Fare attività fisica: una leggera attività fisica, attuabile già nel primo trimestre di gravidanza, può aiutare la donna ad attenuare i disturbi digestivi, come costipazione e reflusso gastrico.

Qualora i disturbi diventassero invalidanti per la donna, non una banale nausea mattutina o una disgustosa sensazione di vomito, ma con episodi di vomito reiterati nel corso della giornata e con serie difficoltà a nutrirsi normalmente, queste indicazioni utili potrebbero non bastare. In quel caso, la cosa migliore è rivolgersi al ginecologo, che saprà prescrivere la terapia più appropriata oppure, nelle circostanze più gravi, il ricovero.

attività fisica in gravidanza

Mal di schiena in gravidanza: il secondo trimestre

Nel secondo trimestre di gravidanza le nausee si attenuano rispetto al primo, poiché esse erano dovute al carico ormonale iniziale, che ora va ad assestarsi, comportando una generale ripresa delle energie nella donna. La futura mamma smette di avere quel senso costante di spossatezza e affaticamento che provava nelle prime settimane della gravidanza. Tuttavia, potrebbero restare alcuni disturbi digestivi e gastroenterici, per i quali è sempre consigliata un po’ di attività fisica, che in questo periodo la donna sarà più contenta di fare, proprio perché si sente più energica rispetto al primo trimestre.
Altri disturbi che possono sorgere sono quelli collegati all’aumento dell’utero, che comincia a subire delle modificazioni per fare posto al feto che si sviluppa e cresce. Si tratta perlopiù di disturbi posturali, perché la colonna vertebrale subisce delle accentuazioni delle sue curve naturali, per far fronte al carico di peso maggiore. Il mal di schiena in gravidanza colpisce moltissime donne I rimedi più indicati per questi dolori alla schiena sono ancora una volta da ricercare nell’attività fisica: degli esercizi per la schiena possono riuscire ad attenuare molto il dolore, in particolare quello legato al mal di schiena lombare.
Possono sorgere problemi anche ai legamenti, tra cui delle piccole tensioni pelviche al basso ventre, dovute all’ingrandirsi dell’utero e al conseguente stiramento dei legamenti. Questi dolori sono improvvisi e di tipo trafittivo, motivo per cui possono anche spaventare le future mamme, ma non è il caso di lasciarsi impressionare più di tanto, soprattutto se la loro durata è limitata nel tempo.

sciatica in gravidanza

Sciatica in gravidanza: il terzo trimestre

Cosa succede negli ultimi tre mesi di gravidanza? Nell’ultimo trimestre di gravidanza possono peggiorare i dolori posturali. In particolare si può verificare l’infiammazione del nervo sciatico. La sciatica in gravidanza è abbastanza frequente nelle ultime settimane e consiste in un dolore che parte dalla regione lombare e arriva a interessare tutta la gamba. Oltre ad essa, si possono verificare anche lombalgie e dolori al ventre. Inoltre, avvengono le prime contrazioni, cosiddette contrazioni preparatorie al parto. I rimedi per la sciatica in gravidanza e per tutti questi disturbi posturali consistono in un’adeguata attività motoria, anche in piscina magari.
Da notare anche un peggioramento dei disturbi digestivi, dovuto allo schiacciamento dello stomaco che si verifica in questa fase e fa peggiorare il reflusso gastrico. Per affrontare la situazione nel migliore dei modi, si deve far tesoro di tutte le buone abitudini alimentari imparate e messe in pratica già durante i primi tre mesi di gravidanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *