tachipirina bambini

Tachipirina bambini: come usarla?

Molte mamme vanno in allarme quando il loro bambino ha qualche linea di febbre e cercano di correre subito ai ripari. Se sei una di loro, ti sarai sicuramente ritrovata in farmacia a chiedere del paracetamolo, meglio noto come tachipirina. Ma di che farmaco si tratta e quali sono il corretto dosaggio, la posologia e gli effetti collaterali? Scopri tutto sull’argomento tachipirina e bambini!

Tachipirina

La tachipirina è prevalentemente utilizzata come antipiretico: in caso di febbre alta, è molto utile per abbassare la temperatura corporea. Questo farmaco è anche un ottimo analgesico. Grazie alle sue proprietà antidolorifiche, infatti, è in grado di contrastare mal di testa, mal di denti, mal di gola, raffreddore, dolori diffusi, nevralgie e altri disturbi leggeri di varia natura. Oltreché per abbassare la temperatura troppo alta, dunque, la tachipirina può essere usata anche senza febbre, per dare sollievo in caso di fastidiosi e accentuati sintomi influenzali. Ricordiamo, però, che la tachipirina non è un antifiammatorio, per cui, ad esempio, può alleviare il dolore alla gola, ma non ridurre l’infiammazione. In ogni caso, seguite le indicazioni del vostro medico, che saprà sicuramente darvi i consigli migliori per guarire, curando sia sintomi che cause del malanno.

Tachipirina per bambini

Quando il bambino si ammala, la domanda che tormenta ogni mamma è una sola: come abbassare la febbre? La tachipirina viene in soccorso. Che siano stati colpiti da un’infezione, abbiano preso un brutto raffreddore o si lamentino per il mal d’orecchio, uno dei primi sintomi nei bambini è proprio la febbre, che talvolta può diventare anche molto alta, fino e oltre i 39-40°C. Assumere un antipiretico, come la tachipirina, diventa necessario per non incappare in ulteriori complicanze, che, soprattutto in tenera età, è sempre bene evitare.

Leggi anche: Febbre bambini: cosa non fare

tachipirina gocce bambini

D’altra parte, però, non bisogna mai esagerare. Da mamme, certe volte, sarebbe necessario imparare a tenere a bada l’ansia. In caso di febbre non eccessivamente alta, ad esempio, prima di ricorrere subito ad antipiretici come la tachipirina per abbassare la temperatura corporea del bambino, sarebbe opportuno lasciar sfogare un po’ la febbricola, pur continuando a monitorarla costantemente. La febbre, infatti, non è altro che un innalzamento della temperatura corporea, messa in atto dall’organismo, come arma di difesa contro batteri e virus. Con le temperature più alte, si interrompe la loro crescita, aiutando il sistema immunitario a combatterli e metterli fuori gioco. Prima di affidarsi ai rimedi per la febbre, bisognerebbe lasciare agire l’organismo e le sue tecniche di difesa. Perciò siate sempre caute nel dare medicinali come la tachipirina ai vostri piccoli, analizzando se è veramente necessario e affidandovi ai consigli del pediatra, evitando un’automedicazione sconsiderata.

bambini febbre

Dosaggio tachipirina bambini

La tachipirina si trova in commercio in formulazioni e dosaggi differenti. Quando si decide di somministrare la tachipirina al bambino, su consiglio del pediatra, bisogna prestare molta attenzione e attenersi alla corretta posologia del farmaco.
Le formulazioni più indicate per i bambini sono la tachipirina sciroppo o in bustine effervescenti. Per i più piccoli, è maggiormente consigliata la tachipirina in gocce, che possono essere dosate con molta precisione e sono facili da deglutire. Sono in vendita anche le supposte di tachipirina per bambini, ma la somministrazione non è sempre agevole e se non inserite correttamente potrebbero fuoriuscire senza fare effetto. Ai bambini un po’ più grandi è possibile dare anche la tachipirina in compresse, facendo molta attenzione al dosaggio più adeguato.
Il dosaggio della tachipirina nei bambini va scelto in base al loro peso. Fermo che la tachipirina 1000 è disponibile solo per adulti, per il resto è opportuno seguire alla lettera il foglio illustrativo della tachipirina. Il bugiardino, infatti, vi darà tutte le informazioni necessarie per conoscere le giuste dosi e ogni quante ore somministrarle.

tachipirina 500

Sai tutto sull'argomento "tachipirina"? Leggi anche:

Leggi anche: Sciroppo per bambini : come convincerli a prenderlo

Effetti collaterali

Ogni volta che si somministra un farmaco a un bambino, bisogna agire con cautela, tenendo conto delle disposizioni del pediatra e leggendo attentamente il foglietto illustrativo. Nel caso della tachipirina, se assunta secondo la posologia indicata, non dovrebbero esserci complicanze. Il discorso non vale se ci si trova davanti a un soggetto affetto da ipersensibilità al paracetamolo o anche a uno solo degli eccipienti che compongono il medicinale. Fate attenzione anche alle interazioni della tachipirina con altri farmaci.

bambino pediatra

È sempre bene dare ascolto a medici e farmacisti per non sbagliare. Qualora si manifestasse una reazione allergica nel vostro bambino, contattate immediatamente un medico, che vi darà indicazioni sul da farsi.
Da evitare è il sovradosaggio di tachipirina, poiché il paracetamolo, quando assunto in dosi eccessive può portare gravi conseguenze, come disturbi epatici e insufficienza renale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *