bagnetto neonato

Bagnetto neonato: 10 errori da evitare

Bagnetto neonato

A poche settimane dal parto è finalmente arrivata l’ora del bagnetto per il neonato! Si tratta di uno dei momenti più belli ed emozionanti per un genitore ma anche uno dei più delicati per il bambino. Molto spesso le neo mamme commettono errori che potrebbero danneggiare la salute dei più piccoli. Senza dimenticare le paure tipiche di chi è diventato da poco neo genitore… ma basta poco per vivere con serenità questo step della crescita di tuo figlio! Come lavare un neonato? Come fare il bagnetto al neonato? Evita tutti gli errori più comuni legati al bagnetto: scoprili in questo articolo per non sbagliare!

Bagnetto neonati: i 10 errori da evitare

1. Non riempire la vaschetta per il bagnetto del neonato con troppa acqua

I bambini non hanno bisogno di una vasca piena d’acqua per il loro bagnetto. Potrebbe essere pericoloso perché è ancora piccolo, senza contare che è un vero e proprio spreco d’acqua. L’eccessivo uso d’acqua può inoltre portare a seccare eccessivamente la pelle del bambino. Per questo cerca di fare il bagnetto sempre nell’apposita vaschetta per il bagnetto dei neonati, evitando la vasca da bagno, che è decisamente più grande e più scomoda.

vasca per bagnetto

2. Non usare la spugna per il bagnetto dei neonati

La spugna è perfetta quando il piccolo è più grande ma può essere evitata nei primi mesi di vita. Il motivo? Questo accessorio diventa a lungo andare l’habitat perfetto di batteri, che sono pericolosi per la pelle del bambino. Inoltre molte spugne tendono a perdere pezzettini che potrebbero essere ingeriti dal piccolo, senza contare che possono otturare la vaschetta. Insomma: spugnetta solo in futuro e rigorosamente in fibre naturali!

temperatura bagnetto neonato

3. Non usare prodotti troppo profumati per il bagnetto dei neonati

La pelle di un neonato è molto sensibile. Un prodotto troppo aggressivo potrebbe irritarla. Per questo evita prodotti per il bagnetto del neonato che contengono: alcol, olio minerale, sostanze chimiche altamente profumate, conservanti, parabeni, ottattossati, benzofenoni, etanolammine e nitrosammine. Utilizza prodotti creati appositamente per la pelle del bambino e non badare al prezzo: prodotti poco costosi sono spesso sinonimo di scarsa qualità. Non usare poi troppo questi prodotti. Ne basta una goccia per il bagnetto dei neonati, sia per evitare il sapone negli occhi sia per non rovinare l’epidermide del bebè.

prodotti neonato bagnetto

4. Temperatura bagnetto neonato: non usare acqua calda o fredda

L’acqua giusta per il bagnetto del neonato è tiepida: dunque mai troppo calda o troppo fredda. L’acqua calda irrita la pelle del neonato; l’acqua fredda favorisce il sorgere di malattie. Prima di inserire nella vaschetta il bebè, immergila mano o il gomito per accertarti della temperatura dell’acqua per il bagnetto. Qual è la temperatura giusta? Tra i 36 e i 37 gradi! Assicurati inoltre che anche la stanza sia calda: deve avere una temperatura di almeno 20-22 gradi, così quando lo svestirai o asciugherai il bambino non sentirà freddo.

temperatura bagnetto neonato

5. Non usare troppi giocattoli durante il bagnetto

Evita troppi giocattoli durante il bagnetto del neonato: ne bastano due, tre (se si tratta del primo bagnetto dopo il parto non ne serve neppure un uno!). Opta per quelli in gomma, creati appositamente per questo momento delicato. Se all’inizio usi la vaschetta acquista il termometro a forma di animale: divertirà il bambino e monitorerà con costanza la temperatura dell’acqua. Evita giocattoli troppo piccoli o ingombranti: devono essere di medie dimensioni.

giocattoli durante il bagnetto

6. Non lasciare il bambino incustodito

Prima di iniziare a fare il bagnetto al neonato assicurati di avere tutti i prodotti e gli accessori che ti serviranno durante il momento del lavaggio. Non lasciare mai il bambino incustodito durante il bagnetto, neppure quando ha giù qualche anno: quello del bagnetto è un momento delicato e di grossa responsabilità.

bambina bagnetto

7. No al bagnetto mamma e figlio

Fare il bagno insieme a un neonato o un bambino ancora piccolo può essere un gesto dolce ed emozionante. Ma è preferibile aspettare che il bambino cresca ancora un po’. Bagnoschiuma e lozioni che usiamo abitualmente per la nostra pelle possono creare irritazione al bambino. L’epidermide della mamma – la sua peluria ma pure lo sporco – potrebbe creare ulteriore irritazione al piccolo. In più in acqua può essere più difficile maneggiare un neonato, che potrebbe scivolare con più facilità. Quando si può fare il bagno insieme ai figli? Dai due anni in su.

mamma e figlio che fanno bagnetto

8. Non lasciare il bambino troppo a lungo in acqua

Il bagnetto del neonato non deve mai durare troppo. Un bagnetto lungo potrebbe causare irritazione e secchezza alla pelle nonché malanni come raffreddore e tosse. Quanto deve durare il bagnetto di un neonato? Non più di dieci minuti. Dopo un anno di vita può arrivare a durare 15 minuti.

foto_bimbo_bagnetto

9. Non lasciare parti del corpo bagnato: asciugalo completamente

Il bambino va asciugato completamente dopo il bagnetto. Non asciugarlo come si deve non solo potrebbe creare problemi di salute al bambino ma residui di acqua – o nel peggiore dei casi di sapone – potrebbe creare irritazione alla pelle. Residui di acqua potrebbero causare secchezza alla pelle e di conseguenza irritazione. Per evitare parti bagnate è consigliabile usare un grosso asciugamano per svolgere questo compito. Inoltre è preferibile scegliere un asciugamano per neonato non ruvido. Opta sempre per teli di qualità, in cotone e adatto alla pelle del bambino. L’acqua di colonia per neonati serve dopo il bagno? No, potete farne a meno!

bambino dopo bagnetto

10. Non fare troppi bagnetti

La pelle del bambino non è così sporca da dover essere lavata tutti i giorni. Inoltre i bebè non sudano e questo non provoca cellule morte che devono essere rimosse con il bagnetto. In più l’utilizzo eccessivo dei prodotti potrebbe danneggiare la pelle. Ogni quanto fare il bagnetto al bambino? Non più di due, tre volte a settimana.

bagnetto

Primo bagnetto neonato: video

Come fare il bagnetto ai neonati nel migliore dei modi? Guarda questi tre video che abbiamo selezionato per te, ti saranno sicuramente d’aiuto!

Come fare il bagnetto quando c’è ancora il moncone: video

Leggi anche:

5 motivi per ritardare il bagnetto del bebè

Bagnetto del neonato: perché usare l’olio di mandorle dolci

Che cos’è il bagnetto Shantala e quali benefici regala al bambino

Quando fare il bagno al neonato

Bagnetto al neonato: quando farlo? Quando fare il bagnetto al neonato: prima o dopo la poppata? Ogni bambino ha le proprie esigenze e la propria routine. In genere, è preferibile evitare il bagnetto del neonato dopo la poppata o quando è affamato. Dopo la poppata, il bambino ha maggiormente voglia di coccole, mentre prima di mangiare è più nervoso e il bagnetto potrebbe diventare un momento alquanto fastidioso.

foto_bagnetto

Ciambella neonato per bagnetto

Quando il bambino ha quasi un anno potete acquistare una ciambella per neonato. Si tratta di un accessorio utile e divertente per il bagnetto del neonato, creato per permettere ai più piccoli di imparare a galleggiare in acqua e sviluppare con maggiore facilità il coordinamento di mani e piedi.

bambino con ciambella al collo

Curiosa, testarda e determinata. Laureata in Comunicazione, Editoria e Scrittura, ho iniziato a lavorare nel mondo del giornalismo all'età di 18 anni. Adoro i bambini e la loro purezza; sogno una famiglia numerosa con 5 figlie femmine. Riuscirò nell'impresa? Intanto mi alleno scrivendo per Passione Mamma! Email: a.latilla@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *