mal di gola in gravidanza

Mal di gola in allattamento: rimedi efficaci

Mal di gola in allattamento

Basta un po’ di febbre oppure mal di testa, mal di gola, nausea e vomito e la neo mamma che sta allattando il suo bambino va subito nel panico. Il disagio è dovuto al dubbio sui medicinali che è possibile prendere durante l’allattamento. I farmaci che la neo mamma assume durante l’allattamento passano nel latte? E possono nuocere al lattante? Pochi sono stati i farmaci di cui si ha la sicurezza della loro assunzione in gravidanza e anche durante l’allattamento.

Per evitare di interrompere l’importante risorsa che è l’allattamento al seno sia per la mamma che per il bambino, è importante fare un focus sui farmaci che è possibile assumere.

Ad esempio, quando si allatta è da evitare l’assunzione dell’aspirina a dosaggio pieno perché nei bambini piccoli potrebbe causare una sindrome rara, chiamata sindrome di Reye, che può provocare coma o addirittura morte.

Anche se la quantità del farmaco che passa nel latte è esigua, perché rischiare?

Farmaci in allattamento

Si possono alleviare efficacemente i bruciori di stomaco con preparati a base di sali d’alluminio e magnesio. Se non fossero sufficienti, consultare sempre il medico, che valuterà l’eventuale somministrazione di farmaci a base di ranitidina o omeprazolo, che inibiscono la produzione di acidi.

In ogni caso è sempre preferibile agire in prima istanza utilizzando metodi naturali. Sarebbe meglio intervenire modificando e migliorando le proprie abitudini alimentari e lo stile di vita.

mal di gola in allattamento

Ad esempio, in caso di dissenteria, è necessario semplicemente bere in abbondanza, per evitare il rischio disidratazione. Per il solo fatto che allatta, la neo mamma già perde molti liquidi. Solo se il medico lo ritiene opportuno, si può ricorrere ad un farmaco a base di loperamide, che viene secreto nel latte in quantità modeste.

Come durante la gravidanza, anche quando si allatta l’antipiretico d’elezione in caso di febbre è il paracetamolo, poiché ha uno scarso passaggio nel latte. Inoltre, è anche il farmaco più sicuro in caso di febbre nel neonato, quindi anche l’esigua parte che gli arriva con il latte non può nuocergli.

Raffreddore e mal di gola

Innocuo anche l’ibuprofene, che passa nel latte in quantità assai ridotte e ha propriet analgesiche maggiori del paracetamolo. Se è necessario utilizzare gli antibiotici, ci sono alcuni tipi che possono essere utilizzati anche quando si allatta, naturalmente dietro prescrizione medica.

Gli spray per liberare il naso chiuso si possono utilizzare anche durante l’allattamento, visto che hanno un assorbimento limitato, ma vanno comunque usati con parsimonia. Meglio fare frequenti lavaggi nasali e aerosol con semplice soluzione fisiologica. Ottimi sono anche i suffumigi con acqua calda e sale o bicarbonato.

Per combattere tosse e mal di gola la cosa migliore da fare è consumare bevande calde con miele. Gli spray o le pastiglie per la gola hanno un’efficacia limitata tuttavia non passano nel latte, quindi possono essere utilizzati per brevi periodi.

Se necessario, e ovviamente solo su prescrizione del medico, è possibile utilizzare un farmaco anti-tosse a base di destrometorfano, anche se la sua efficacia è pur sempre limitata.

E la propoli ha un’azione antibatterica naturale, ma spesso è formulata in soluzione alcolica, quindi mentre si allatta sarebbe meglio evitare di assumerne una terapia che prevede un suo regolare consumo giornaliero.

Sono un'ostetrica e svolgo con passione e dedizione il mio lavoro, orgogliosa, testarda e determinata in tutto quello che faccio. In virtù di questo continuo a studiare e specializzarmi per aumentare la mia preparazione, svolgo attività di volontariato e conduco corsi di accompagnamento alla nascita. Inoltre, adoro comunicare e mettere a disposizione delle donne le mie conoscenze e competenze!! :) Email: j.gugliotta@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *