Nessuna relazione tra vaccini e autismo, Cassazione respinge ricorso di due genitori

Curare l’autismo con la candeggina: la moda dilaga tra i genitori inglesi

Curano autismo con la candeggina: il caso shock

Curare l’autismo si può, ma il modo scoperto alcuni fantomatici “esperti” è piuttosto particolare e pericoloso. In Gran Bretagna si sta infatti diffondendo la “cura della candeggina” per cercare di aiutare i bambini affetti da autismo a guarire. Un’inchiesta, condotta dal Daily Mirror, ha rivelato che sono almeno sei le coppie ad aver adottato la “Miracle Mineral Solution”, cura fittizia spacciata come reale da Danny Glass, un sedicente santone inglese.

La “cura” di Glass

Glass avrebbe addirittura fondato una vera e propria struttura nella quale accogliere le tante, troppe persone che seguono i suoi consigli. In particolare, quello contro l’autismo consisterebbe nell’ingerire oppure usare per clistere la candeggina che servirebbe ad eliminare dal corpo i parassiti che causano l’autismo. La pratica, ora molto diffusa in Gran Bretagna, è stata “ereditata” dagli Stati Uniti.

Attenzione al finto farmaco

Il rimedio all’autismo, spacciato come farmaco utile anche a guarire altre malattie, è facilmente acquistabile anche su Internet, ma altamente sconsigliato dai medici. Secondo la Food and Drug Administration Usa, questa cura può infatti portare seri danni alla salute: la British Food Standards Authority conferma che la MMS può provocare nausea, vomito, diarrea, ipotensione o insufficienza respiratoria. ‘Newsweek’, addirittura, riporta di un caso di decesso conseguente all’assunzione di questa sostanza a base di candeggina.

foto_bambino_autistico

Una moda sempre più diffusa

Purtroppo il rimedio della Miracle Minaral Solution sta spopolando sempre più, nonostante le raccomandazioni dei dottori. Le persone sembrano essere “accecate” dalla possibilità di poter guarire i figli dall’autismo comprando questa sospetta pozione a pochi soldi.

Le dosi shock

La soluzione – dal costo di circa 30 euro – è infatti un cocktail di clorito di sodio e acido citrico, ovvero di diossido di cloro, usato di solito come sbiancante. Il Mirror riporta addirittura che “una donna suggerisce che i bambini debbano ricevere 16 dosi ogni giorno per da tre a sei mesi“. In un altro caso, una mamma ha raccontato che la sua bimba di due anni “ha pianto davvero forte” quando gli è stato somministrato il suo primo clistere usando una bottiglia d’acqua, ma che le cose stanno andando “sempre meglio“.

Parla l’esperto

Il dott. Jeff Foster ha dichiarato: “L’autismo è una condizione neuro-evolutiva che non è soggetta a nessuna forma di trattamento con compressa. Si è sviluppato nell’utero o nelle prime fasi della vita”.


Leggi anche: Autismo cause, c’entrano i fattori ereditari dei genitori


L’esperto, poi, ha commentato la “moda” della candeggina, non lasciando spazio a dubbi: “Alla fine qualcuno morirà, è solo questione di tempo.” Gli inquirenti intanto continuano ad indagare sulla Master Mineral Solution, nella quale, tra le le avvertenze, compare anche la dicitura: “tenere lontano dalla portata dei bambini“.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *