foto_bimbo dorme con ciuccio

Come vestire il neonato nelle notti più fredde e gelide

Come vestire il neonato la notte

Come vestire i neonati nelle notti più fredde e gelide, dove le temperature scendono vertiginosamente? Coprirlo troppo non è pericoloso? Non causa la famigerata morte in culla? Tante, troppe le domande che creano ansia nei genitori. Ai tanti quesiti ha cercato di rispondere Joanne Lewsley, redattrice della BabyCentre UK.

L’esperta sul Mirror ha voluto chiarire i dubbi riguardo il vestiario notturno degli infanti in quanto “ci sono molte informazioni contrastanti sul modo di vestire il bambino per dormire, non c’è da meravigliarsi se i genitori sono ansiosi“.

Vestire i piccoli in base alla temperatura

Se dentro casa si ha una temperatura che sfiora i ventisei gradi, allora sarà necessario un semplice body a maniche corte. Se la temperatura è compresa tra i 24 ed i 25 gradi, è bene coprilo con un sacco nanna molto leggero, di appena 0.5 tog.

foto_notte_bimbo

I tog e il sacco nanna

Cosa sono i tog? Con questo termine si intende il peso che determina lo spessore del sacco nanna: maggiore è la misura quindi il peso, più caldo sarà il sacco nanna. In questo caso, un sacco nanna da 0.5 tog è ritenuto un modello estivo: senza alcun tipo di imbottitura, è indicato per ambienti piuttosto caldi.

La temperatura della stanza ed i sacchi nanna

L’esperta consiglia comunque di tenere la camera dell’infante ad una temperatura compresa tra i sedici ed i venti gradi: questa condizione termica è l’ideale per garantire al piccolo un sereno riposo.

In questo caso è bene vestire il bambino a strati: sopra il classico body a maniche corte, è bene mettergli un pigiama lungo ed un sacco nanna che varia dai 2.5 tog ai 3.5 tog: il modello sarà così ben imbottito e pesante.

Il piccolo non deve essere né troppo caldo né troppo freddo

“Assicurarti che il tuo bambino non abbia una temperatura corporea troppo calda o troppo fredda di notte può essere complicato, soprattutto ora che siamo colpiti dal gelo: è però più importante che mai che il tuo bambino vesta con un numero corretto di strati, ha aggiunto l’esperta.


Leggi anche: Come vestire il neonato in inverno in carrozzina


Come comportarsi

Quando toccate vostro figlio, ricordatevi sempre che è normale che abbia mani e braccia più fredde, mentre se la sua nuca è sudata, significa che sta soffrendo il caldo: in quel caso scopritelo oppure abbassate la temperatura della stanza.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *