foto_morbillo

Allarme morbillo in Europa: l’Italia resta tra i paesi più colpiti

Allarme morbillo: registrato il 400% dei casi in più in Europa

É allarme morbillo in Europa: a segnalarlo è l’ufficio europeo dell’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità – secondo cui nel 2017 si è registrato il 400% dei casi in più in Europa rispetto al 2016, anno in cui invece era stato registrato un “record” al ribasso.

L’allarme dell’OMS

In occasione dell’incontro tra i ministri della Salute europei tenutosi in Montenegro, sono stati considerati i 35 casi mortali di morbillo, malattia che ha colpito 21.315 persone, rispetto alle 5237 del 2016. Non solo: i 53 paesi della regione europea dell’Oms hanno registrato una vera e propria epidemia di morbillo, con più di 100 casi verificatisi.

Il primo paese è la Romania, segue l’Italia

Il paese più colpito dal morbillo è la Romania – 5552 casi – seguita poi dall’Italia (5006) e dall’Ucraina (4767). Secondo l’Oms, in questi tre paesi il virus ha avuto una più facile diffusione per la convergenza di tre diversi fattori: il calo complessivo di copertura vaccinale, l’interruzioni nelle forniture vaccinali ed il calo di sistemi di sorveglianza delle malattie.

foto_morbillo

Le parole del presidente dell’OMS Europa

Più di 20 mila casi e 35 vittime per il morbillo sono una tragedia che non possiamo accettare“, ha fatto sapere Zsuzsanna Jakab, direttrice dell’Organizzazione Mondiale per la Sanità europea. La stessa ha poi stilato una lista degli altri paesi colpiti dall’epidemia del morbillo: Grecia (967), Germania (927), Serbia (702), Tagikistan (649), Francia (520), Russia (408), Belgio (369), Regno Unito (282), Bulgaria (167), Spagna (152), Repubblica Ceca (146) e Svizzera (105).

A novembre l’Italia era il paese più colpito

A novembre scorso, l’ECDC, il Centro Europeo per il Controllo delle Malattie Infettive con sede a Stoccolma, aveva stabilito il primato dell’Italia per quanto riguarda i casi di morbillo.

Dal 1 ottobre 2016 al 30 settembre 2017, tra i paesi europei, l’Italia era prima per quanto riguarda i casi di morbillo: 4925 le persone colpite dall’epidemia negli ultimi dodici mesi. Superata così, seppur di poco, la Romania, che ha registrato 4854 casi.

Non è un caso che l’Organizzazione mondiale della Sanità, ad inizio anno, aveva lanciato l’allarme morbillo proprio per questi due paesi.


Leggi anche: Morbillo sintomi, come riconoscerli nei bambini


Copertura vaccinale in Italia: ecco le regioni più attrezzate

Per quanto riguarda la prevenzione, si sono registrati casi record in Emilia Romagna ed in Umbria, regioni nelle quali la copertura vaccinale è arrivata rispettivamente al 96,6 e 92,1 percento. Dopo l’entrata in vigore delle vaccinazioni obbligatorie sancite dal decreto Lorenzin, si è registrato un aumento di prevenzione generale nel nostro paese, che però evidentemente non sono bastati a far uscire il nostro paese dal podio.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *