bonus bebè ritardi

Reddito d’infanzia, 400 euro a ogni figlio fino a 6 anni e asili gratis: la proposta di Giorgia Meloni

400 euro ad ogni figlio e asili gratis: la proposta di Giorgia Meloni

Il prossimo 4 marzo l’Italia è chiamata al voto per il rinnovo del Parlamento italiano, ed in tempo di campagna elettorale, si susseguono proposte e programmi da parte delle varie forze politiche. L’ultima in ordine di tempo, e particolarmente interessante per tutte le famiglie, è l’idea avanzata da Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia.

La proposta della Meloni

La donna, in una intervista rilasciata a L’Avvenire, ha spiegato qual è il piano assistenziale del centrodestra per tutte le famiglie con difficoltà economiche e figli a carico. “Il piano per la natalità è il primo tema che abbiamo posto nella coalizione di centrodestra, ed è il primo punto del programma di Fratelli d’Italia. Lo faremo, se andremo al governo, e il costo può arrivare a 15-20 miliardi di euro, ma abbiamo studiato coperture per 25 miliardi”, ha detto l’ex Ministro della Gioventù.

Che cosa è il “reddito d’infanzia”

La proposta avanzata dalle forze di coalizione del centrodestra consiste in un sussidio economico alle famiglie: si tratta del cosiddetto “reddito d’infanzia“, ovvero 400 euro al mese per ogni figlio fino a 6 anni d’età per coppie con un profitto sotto 80mila euro annui. Non solo: la Meloni ha annunciato anche il progetto di asili gratis per i piccoli alunni.

foto_bonus_bebè

Asili nido gratis

Il nostro è il più imponente piano di incentivo alla natalità mai visto nella storia italiana – ha chiarito la leader di Fratelli d’Italia – Con asili nido gratuiti per tutti, una estensione dell’orario di apertura e una turnazione estiva per le madri lavoratrici“, ha detto.

Tra le proposte in programma in vista delle elezioni del 4 marzo, anche il congedo parentale da estendere all’80% – ora è al 30% – fino a 6 anni di età del bambino. Lo scopo del centrodestra, infatti, è quello di “sostenere i nuovi nati, le famiglie e le coppie che pensano di formarne una“.

Ed ancora: l’introduzione del quoziente familiare in ambito fiscale, la deducibilità del costo del lavoro domestico, incentivi alle aziende che assumono donne incinta, diminuzione del prezzo del latte in polvere ed eliminazione totale dell’Iva su prodotti per l’infanzia.

foto_asilo_nido

I costi

Il totale delle misure richiederebbe coperture per almeno 20 miliardi – assicura la Meloni – E ne abbiamo previste per 25 che arriverebbero dall’assorbimento della spesa per assegni familiari e altri sostegni alla genitorialità, dai fondi Ue, dalle risorse per l’accoglienza degli immigrati, dallo sblocco all’utilizzo del contante per i pagamenti, dalla voluntary disclosure della ricchezza liquida, dal riordino delle aziende partecipate e dal contrasto all’evasione fiscale dei grandi gruppi“, ha concluso.


Leggi anche: Vaccini obbligatori, Di Maio del Movimento 5 Stelle: “Cambieremo la Legge Lorenzin”


Insomma, il centrodestra sottolinea qual è la priorità del suo programma politico: incentivare le coppie a fare figli, promettendo loro assistenza economica e sussidi per la crescita dei figli.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Un'interazione con “Reddito d’infanzia, 400 euro a ogni figlio fino a 6 anni e asili gratis: la proposta di Giorgia Meloni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *