Significato del Natale

Significato del Natale da raccontare ai bambini

Significato del Natale

Manca ormai poco meno di un mese alla festività più amata non soltanto dai più piccoli, ma anche degli adulti. Stiamo parlando del Natale, una festa cristiana che celebra la nascita di Gesù. La festa cade il 25 dicembre per la stragrande maggioranza delle Chiese cristiane occidentali e greco-ortodosse. Il termine Natale, deriva dal latino Natāle(m) per ellissi di diem natālem Christi, ovvero giorno di nascita di Cristo. Ma il termine Natale deriva anche dal latino natālis, derivato da nātus, participio perfetto del verbo nasci ovvero nascere.

Il Natale, dunque, per antonomasia, è la ricorrenza della nascita di Cristo che si festeggia proprio il 25 dicembre. Il Natale viene vissuto, soprattutto ai giorni nostri come una festa fatta di regali, grandi cene e grandi pranzi in famiglia, luci e colori. Ma qual è effettivamente il significato del Natale?

Questa festività non è soltanto shopping e dunque regali, luci, addobbi, albero e tanto altro ma è anche un momento di pace, amore e preghiera. A Natale si celebra la sacralità della famiglia dove i genitori, così come fecero Maria e Giuseppe, si dedicano ai propri figli e dunque alla propria famiglia con amore e responsabilità.

Natale

Il Natale è la venuta di Dio nella carne, ovvero è Dio che si è fatto uomo “nella nostra carne mortale”, per riprendere un’affermazione di Sant’Agostino. Il Natale è la festa più popolare e più sentita tra i cristiani, anche se negli ultimi anni ha assunto un significato laico.

Gli aspetti maggiormente messi in risalto di questa festa, negli ultimi anni, sono stati lo scambio dei doni e le figure natalizie quali Babbo Natale, pupazzi di neve e tanto altro.

Significato del Natale

Qual è la storia del Natale? Come abbiamo già detto, la festa di Natale viene celebrata il 25 dicembre in tutto il mondo. Tuttavia la nascita di Gesù Bambino viene festeggiata alla mezzanotte con la Santa Messa, con lo scambio di doni, cantando canzoni, preparando dei dolci tipici e cibi particolari.

Il 25 dicembre viene collegato al solstizio d’inverno e nello specifico ad una festa pagana romana introdotta dall’Imperatore Aureliano nel 274 d.C.

Natale è festa

Il Natale è festa per tutti, è un momento di condivisione, di amore, pace e serenità. Il Natale scalda i cuori di tutti noi. In Italia così come in tanti altri posti in questo periodo dell’anno si seguono tradizioni e costumi. Si è soliti fare il presepe, l’albero di Natale, comprare i doni non solo per i bambini ma anche per gli adulti.

Simboli natalizi

Quali sono i principali simboli del Natale o meglio le parole di Natale che spesso vengono pronunciate in questo periodo dell’anno? Ecco i principali:

– Albero di Natale: questo risale ai riti pagani del ceppo, bruciato a partire dal solstizio invernale. L’albero cominciò ad essere adornato dagli antichi popoli germanici, i quali festeggiavano il passaggio dall’autunno all’inverno bruciando grandi ceppi nei camini, portando davanti alle case un abete ornato di ghirlande. Fu soltanto nel 1800 che l’albero di Natale cominciò ad assumere il significato che noi attribuiamo al giorno d’oggi. Quale? L’albero è l’illuminazione di Cristo sull’umanità, mentre i doni e le decorazioni simboleggiano la sua generosità verso di noi.

– Presepe: questo viene allestito nella stragrande maggioranza delle case italiane.Il presepe generalmente rappresenta la scena della nascita di Gesù e viene realizzato per mezzo di statuine che raffigurano la Madonna, Giuseppe, Gesù Bambino, il bue e l’asinello in una capanna.Al di fuori vengono allestite anche le pecorelle, i pastori, l’Arcangelo Gabriele ed i tre Re Magi.

-Calendario dell’Avvento: questo può essere acquistato o costruito per attendere il Natale giorno dopo giorno. Si costruisce con un cartoncino, dove vengono raffigurate 24 finestrelle, dove dietro si nascondono delle caramelle o dei dolcetti.

– Il vischio: simbolo di buon augurio e considerata la pianta natalizia per eccellenza. In passato era considerata una pianta miracolosa, oggi simbolo di buon augurio e di pace.

– stella cometa: uno dei simboli principali e rappresentato come un fenomeno astronomico ce annunciò la nascita di Gesù. Della stella cometa ne parla il Vangelo secondo Matteo.

Ho studiato Servizio Sociale, ma da oltre 5 anni lavoro nella realizzazione di contenuti per il web. Ho 33 anni e sono appassionata da sempre di scrittura, mi sono affiancata a questo lavoro perché mi permette di apprendere e condividere con gli altri importanti notizie e contenuti. Sposata da due anni, adesso il mio sogno è quello di diventare mamma. Amo i bambini e questo mi ha spinto a scrivere per Passione mamma, dove non soltanto posso condividere le mie conoscenze ed esperienze, ma posso anche apprendere tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *