Diego Conte

Scopre di essere incinta da 15 anni: la storia shock

Avere cinquantadue anni, e scoprire di esserne “incinta” da quindici. É successo ad una donna indiana, la quale non vuole che la sua identità venga diffusa. La sua storia, però, ha fatto il giro del mondo, destando scalpore e curiosità nell’opinione pubblica. Dopo aver trascorso gli ultimi 3 anni a vomitare, l’indiana ha deciso di rivolgersi a uno specialista. Poi, la scioccante scoperta.

Vomitava da tre anni, la scoperta shock

Quindici anni fa la donna ha abortito in seguito al divieto impostogli dalla famiglia di non aver un altro figlio. Sia la sua ginecologa che l’ostetrica le avevano confermato l’aborto. Eppure, è successo l’inverosimile: la signora indiana, oggi cinquantaduenne, ha scoperto che dentro la sua pancia c’era un feto calcificato da appunto quindici anni.

Feto calcificato in pancia da quindici anni

Il dottor Nilesh Junanka, chirurgo laparoscopico, ha fatto sapere che le numerose ecografie a cui è stata sottoposta la donna hanno mostrato un’ostruzione intestinale, un blocco nell’esofago “che somigliava a una struttura di pietra”. Quando è stata effettuata un esame più approfondito, poi, è stato scoperto che il feto calcificato era di quattro mesi, ed è sempre rimasto nell’addome dal momento dell’aborto.

Le parole della donna

Inutile sottolineare lo stupore e l’incredulità della donna, così come quella di tutti i medici. Un caso del genere, infatti, è estremamente raro nel mondo: negli ultimi quattrocento anni, trecento sono state le situazioni analoghe. La cinquantaduenne è stata immediatamente operata, ma gli esperti hanno comunque sottolineato che il suo utero, le ovaie e le Tube di Falloppio erano assolutamente normali.

La scoperta dei medici

La donna, proveniente da un piccolo villaggio vicino a Nagpur, nel Maharashtra, nel nord del paese, è andata in menopausa cinque anni fa. Impossibile dunque per lei avere un’altra gravidanza. I medici della Junankar Surgical Nursing Home, nella città di Nagpur, si sono accorti dell’ostruzione nel suo intestino che bloccava l’intero sistema digestivo. Ecco perché la donna vomitava spesso.

La donna ora sta bene

Abbiamo rimosso il bambino di pietra dal corpo della donna” ha confermato in seguito alla lunga operazione il dottor Nilesh Junankar. “Dal momento che non è stata eseguita alcuna ecografia, né lei né i medici avevano pensato che il bambino fosse ancora lì“, ha aggiunto. Ora la cinquantaduenne sta bene, ha ringraziato tutto lo staff medico che l’ha seguita e che l’ha liberata da almeno un decennio di dolori. Finalmente ha scoperto per quale causa.

Studentessa di Lettere a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *