seggiolino neonato

Perché i rialzi dei seggiolini auto non sono sicuri per i bambini VIDEO

Perché i rialzi dei seggiolini non sono sicuri

Un argomento non molto discusso è quello sui seggiolini auto e la sicurezza del loro utilizzo. Ce ne sono di vari tipi e modelli, inoltre bisogna che si adattino all’età del bambino da cui vengono utilizzati. Le normative in vigore per la sicurezza in auto, la ECE R44-04 e la prima fase della R129, definiscono gli standard di sicurezza allo scopo di far diminuire il numero di bambini coinvolti gravemente negli incidenti automobilistici.

Attualmente i due regolamenti europei vengono applicati contemporaneamente e presentano delle sostanziali differenze, in primis in merito al parametro di catalogazione dei dispostivi di ritenuta: peso per la ECE R44/04 ed altezza del bambino per la R129.

I rialzi sono i seggiolini auto rivolti ai bambini più grandi. Tali rialzi vengono definiti dalla normativa come cuscini ausiliari, in quanto sono dei sistemi di ritenuta parziali. Ciò significa che non sono dotati di cinture di sicurezza integrate, ma si utilizzano le cinture di sicurezza dell’auto per assicurare il bambino e il seggiolino stesso. Inoltre, questi ultimi possono essere con o senza schienale integrato.


perché i rialzi dei seggiolini non sono sicuri

Rialzi seggiolini

La funzione di questo tipo di seggiolino auto, indicati per i bambini dai 15 ai 36 kg, è quella di alzare fisicamente il piccolo viaggiatore alla giusta altezza per poter utilizzare correttamente le cinture di sicurezza dell’auto.

Solo in tal modo può usufruirne nel modo giusto ai fini della propria sicurezza. Essi sono omologati per il Gruppo 2 (bambini dai 3 ai 6 anni circa) ed il Gruppo 3 (bambini dai 5 ai 12 anni circa). I rialzi, come detto, possono essere anche delle semplici alzatine o booster sprovvisti di schienale e vengono spesso preferiti ai seggiolini auto tradizionali.

Il motivo di tale scelta dei genitori è, in genere, il fatto che siano notoriamente più pratici da spostare e soprattutto più economici.

Sicurezza seggiolini

Ciò che viene sottovalutato, però, è la loro sicurezza. Difatti, con i rialzi senza schienale il bambino non è protetto dagli urti laterali e inoltre le cinture dell’auto non è detto che siano all’altezza corretta. Di conseguenza è assai comprensibile come piccole varianti possano aumentare il livello di pericoli a cui può andare incontro il bambino.


Da qui viene la necessità di aggiornare le normative europee in vigore in materia di sicurezza in auto e seggiolini. Per poter installare in auto il rialzo o la seduta, ovvero il seggiolino senza schienale, bisogna che il bambino sia alto almeno 125 cm. In tal modo si limitano i danni, ma è certamente molto più sicuro il seggiolino piuttosto che il rialzo.

Tale affermazione è guidata dall’esito di un crash test fatto in laboratorio, che simula il caso di un impatto frontale dell’auto. In questo crash test viene dimostrato come il corpo del bambino subisce l’urto. Nel caso del seggiolino, l’urto subito è molto più contenuto rispetto al bambino che si trova sul rialzo.

Per questo motivo è importante che i genitori sappiano a quali rischi possono andare incontro i propri figli se non vengono rispettate le norme di sicurezza.

Sono un'ostetrica e svolgo con passione e dedizione il mio lavoro, orgogliosa, testarda e determinata in tutto quello che faccio. In virtù di questo continuo a studiare e specializzarmi per aumentare la mia preparazione, svolgo attività di volontariato e conduco corsi di accompagnamento alla nascita. Inoltre, adoro comunicare e mettere a disposizione delle donne le mie conoscenze e competenze!! :) Email: j.gugliotta@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *