foto_neonato

Doppia pesata: perché è inutile

La doppia pesata: che cos’è?

I pediatri, soprattutto negli anni scorsi, consigliavano una metodica capace di monitorare il rapporto tra poppate e crescita del neonato; essa, per l’appunto, è la doppia pesata. Questa è una procedura che pesa il piccolo prima e dopo essersi nutrito, e verifica l’effettivo aumento di peso.

La doppia pesata, però, è sostanzialmente usata nei Nidi ospedalieri, durante la degenza, per verificare se il latte è sufficiente a sopperire al normale calo fisiologico post-nascita . Per tutto il resto è un metodo parecchio inutile.

Perché la doppia pesata è inutile?

Se in passato eseguirla era una norma, oggi è fortemente sconsigliata. Infatti l’abitudine di pesare il neonato subito prima e subito dopo la poppata, è fonte di ansia per la mamma; ciò accade soprattutto se il piccolo viene allattato al seno.

Doppia pesata e allattamento materno

Doppia pesata e allattamento materno

I bambini allattati al seno materno sono più difficili da controllare, poiché non è mai precisamente noto di quanto latte si nutrono; questo dipende dalla voglia che ha il neonato di ciucciare, che non è sempre la stessa (specie tra ore notturne e diurne), e dalla quantità di latte che la mamma produce.

Il latte materno è capace di cambiare sia nell’arco delle 24 ore, che nel corso della medesima poppata. Ecco perché la misurazione è poco veritiera. Quindi in una poppata può esserci più lattosio, che rende il latte più liquido ma meno nutriente, o più grassi e proteine, che aumentano materialmente il peso del bebé.

Questo però non è un pericolo, se si considera che allattare un bambino significa nutrirlo ma anche dissetarlo; quindi il latte della mamma si calibra alle necessità del bambino.

L’ossessione della bilancia

A essere ossessionate dalla bilancia non sono solo le neo mamme, ma anche tutte le persone attorno, estremamente preoccupate nel chiedere “ma quanto pesa il bambino?”. Va specificato che ogni neonato ha il proprio potenziale, ma l’importante è che cresca, anche se ci mette un po’ più tempo di un altro.

Se il piccolo perde peso durante i primi giorni è normale, poiché avviene il punto di passaggio tra l’alimentazione placentare e quella extra uterina, che dipende da tanti fattori non solo nutritivi, ma anche di adattamento alla nuova vita fuori dal grembo materno.

La doppia pesata è inutile

La doppia pesata è inutile

L’uso della bilancia è ingiustificato per neonati nati a termine, tra i 2500 e i 4000 kg, che godono di ottima salute. Al contrario può essere utile per neonati prematuri, o piccoli per epoca gestazionale, poiché va monitorata l’effettiva crescita.

Se il neonato si alimenta, dorme, è tranquillo, o comunque vive dei fisiologici momenti di irrequietezza, non va pesato routinariamente. Ci si deve sempre assicurare che si attacchi correttamente al seno, che evacui dopo ogni poppata e che riposi il più possibile.

Inoltre, sempre in riferimento ai bambini allattati al seno, è impensabile che il piccolo venga continuamente spogliato e rivestito per essere pesato; alcuni neonati si staccano e attaccano a distanza di minuti e non di ore. Usare la bilancia con tanta frequenza deve avere più benefici che rischi.

L’ansia e lo stress della doppia pesata va evitato anche a mamme di neonati allattati artificialmente. Anche il latte non materno, per quanto diverso, favorisce una normale crescita del neonato; va quindi contestualizzato sempre il momento in cui è giusto pesare un bambino, per evitare allarmismi.

Ostetrica, appassionata di ricerca clinica e scientifica. Sognatrice convinta, viaggio più del tempo che ho a disposizione e leggo libri nei rari momenti liberi che mi ritaglio. Scrivo e parlo tanto (troppo!) perché credo nell'enorme potere che ha l'informazione, e soprattutto nella forza che ogni donna ha nel mettere al mondo il proprio bambino. Email: c.lumia@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *