foto_asma

Bibite zuccherate in gravidanza aumentano il rischio di asma nel bebé

Gravidanza, bibite zuccherate aumentano rischio asma nel bebé

Durante la gravidanza, è necessario che la futura mamma porti avanti un’alimentazione giusta e sana, per il suo bene e, soprattutto, quello del figlio. Dall’America, oggi, emerge un nuovo dettaglio a riguardo: le bibite zuccherate assunte dalla donna incinta durante i nove mesi di gestazione potrebbero aumentare il rischio d’asma nel nascituro.

Lo studio

Una ricerca pubblicata sugli Annals of the American Thoracic Society mette in allerta le future mamme sulle bevande zuccherate: berne troppe in gravidanza aumenta il rischio di asma per il nascituro. Lo studio è stato portato avanti da Sheryl Rifas-Shiman della Harvard Medical e compie un ulteriore passo avanti sull’importanza dell’alimentazione in gravidanza.

Come è stata svolta l’indagine

Gli esperti americani hanno analizzato 1068 coppie composte da mamma e figlio, ponendo l’attenzione in particolare sui consumi di bevande zuccherate e di fruttosio da parte della donna incinta riguardo la gravidanza.

I dati dell’indagine

I bambini sono stati poi analizzati quando hanno compiuto 7, e a quel punto gli esperti hanno registrato tutte le diagnosi di asma. I risultati sono stati sorprendenti. Dalle indagini è emerso infatti che i figli delle gestanti che avevano consumato in media due bevande zuccherate al giorno durante la gravidanza, avevano il rischio di ammalarsi di asma del 63% maggiore dei coetanei.

Non solo: dalla ricerca americana condotta sono emersi ulteriori dati. Ad esempio, il fatto che i bambini che nei primi tre anni di vita avevano consumato in media 44 grammi di fruttosio al giorno e tante altt

Altri risultati della ricerca

Sempre dalla ricerca è emerso che i bambini che nei primi 3 anni di vita consumano tanti zuccheri (44 grammi di fruttosio al dì in media) e tante bevande zuccherate avevano un rischio maggiore di ammalarsi di asma del 64% in più rispetto ai coetanei.

Conclusioni

Sia se consumate dalla madre o dal figlio, è dunque certa l’esistenza di una correlazione tra consumo di bevande zuccherate ed asma. Già tempo fa, sempre negli Stati Uniti, il National Institutes of Health ha evidenziato come il consumo di bibite dolcificanti in gravidanza favorisse obesità e problemi di sovrappeso nella prole.

Altri studi a riguardo

Lo studio, pubblicato sull’International Journal of Epidemiology, ha segnalato anche la gravità del problema dell’obesità infantile tra i bambini americani. La causa dell’eccessivo sovrappeso dei giovani ragazzi è determinato, spesso, dal consumo di bibite con dolcificanti artificiali assunte dalla mamma durante la gravidanza.

Studentessa di Lettere a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *