le 3 posizioni a letto che migliorano il rapporto di coppia dopo la nascita di un figlio

3 posizioni a letto che migliorano il rapporto di coppia dopo la nascita di un figlio

Diventare genitori è sicuramente un’esperienza meravigliosa che porta felicità e gioia in ogni famiglia. Nonostante tutto, però, talvolta accade che la nascita di un figlio può causare dei malumori e può cambiare le abitudini di coppia. Un bambino, soprattutto nei primi mesi di vita, richiede uno sforzo non indifferente per via delle notti passate insonni e difficoltà che si presentano.

Questi cambiamenti, purtroppo, talvolta vanno a minacciare l’armonia ed il rapporto a due, anche dal punto di vista sessuale.” La nascita di un figlio è considerato un vero e proprio sconvolgimento, un avvenimento deflagrante nella coppia”.

Sono queste le parole di Marco Rossi, il psicoterapeuta e sessuologo. Dunque, la cosa importante per evitare che possano sorgere dei veri problemi all’interno della coppia, è quella di salvaguardare la relazione sin dai primi mesi.

La cosa che molto spesso accade è quella di considerare il proprio partner soltanto come un genitore e non più come il proprio amante. Secondo quanto riferiscono gli esperti, la cosa importante è quella di mantenere attiva l’attività sessuale.

La seduzione è una componente che tiene vivo il rapporto e non deve assolutamente mancare. Secondo alcuni esperti bisognerebbe attendere 30-40 giorni prima di riprendere l’attività sessuale, indipendentemente dal fatto se si è trattato di un parto naturale o cesareo.

Quali sono, dunque, le posizioni a letto che migliorano il rapporto di coppia dopo la nascita di un figlio?

Ecco alcuni esempi:

Posizioni del missionario in cui la donna sta sopra: in questo modo è la donna a gestire il ritmo ed anche la profondità della penetrazione. Questo fa si che la donna eviti paure e dolori che dopo il parto, purtroppo, sono molto frequenti.

Distesi su un lato: l’uomo e la donna sono collocati l’uno di fronte all’altro. In questo caso la penetrazione non è molto profonda. Questo fa si che la donna possa avvertire meno dolore. Anche i movimenti saranno più dolci.

A forbice: l’uomo e la donna si incastrano come a formare un unico corpo. Anche in questo caso, si tratta di una posizione che porta la donna ad avvertire meno dolore. Per questo motivo è indicata subito dopo il parto.


Leggi anche: Perché il sesso dopo il parto migliora


Gli esperti consigliano comunque, come già detto, di attendere almeno 30 giorni. È importante giocare con la fantasia e sperimentare delle posizioni, quelle più consone alla donna. Ad ogni modo, mai rinunciare a vivere la propria sessualità.

Ho studiato Servizio Sociale, ma da oltre 5 anni lavoro nella realizzazione di contenuti per il web. Ho 33 anni e sono appassionata da sempre di scrittura, mi sono affiancata a questo lavoro perché mi permette di apprendere e condividere con gli altri importanti notizie e contenuti. Sposata da due anni, adesso il mio sogno è quello di diventare mamma. Amo i bambini e questo mi ha spinto a scrivere per Passione mamma, dove non soltanto posso condividere le mie conoscenze ed esperienze, ma posso anche apprendere tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *