foto_donna_anziana_lavoratrice

Pensione in anticipo per le donne con figli: la proposta dei sindacati

Quello delle pensioni è un tema caldo e molto dibattuto negli ultimi anni. L’età pensionabile si è alzata e spesso la forza fisica che si ha da anziani non è adatta al lavoro da fare. I lavori gravosi e usuranti probabilmente non saranno infatti interessati dall’aumento dell’età pensionabile. I sindacati stanno lavorando per far sì che anche le donne con figli vadano prima in pensione.

Proprio oggi a Palazzo Chigi inizierà il dibattito tra Governo e Sindacati circa l’aumento dell’età pensionabile a 67 anni a partire dal 2019. E proprio in questa sede verrà discussa anche la proposta di mandare prima in pensione le donne con figli. La proposta è stata avanzata dai sindacati.

Il Governo vuole capire quanto costerà non applicare l’aumento dell’età pensionabile anche alle donne con figli. Ci sarà quindi un ampio dibattito. La manovra dovrà essere modificata entro il 10 novembre: entro questa data non sarà più possibile cambiare la riforma.

Un anno di contributi a figlio: la proposta dei sindacati

Lo “sconto” di lavoro dovrebbe essere di un anno per figlio. Il massimo che si potrà ottenere sarà 3 anni in meno. L’età pensionabile scenderebbe quindi a 63 anni. Le donne invece di maturare 30 anni di contributi potrebbero scendere al massimo a 27 anni. Questo è quanto previsto dalla “controriforma Fornero”, presentata da Cisl, Uil e Cgil. Si potrebbe quindi andare in pensione a 63 anni e 7 mesi.

Al contrario se la donna non vuole usufruire dello sconto, potrebbe avvalersi di una maggiorazione. In questo caso potrebbe lavorare di più per ottenere una pensione più alta.

La proposta riguarda anche i lavoratori che si occupano di familiari disabili. In questo caso il lavoratore o la lavoratrice che assiste un parente disabile ha diritto ad 1 un anno di contributi ogni 5 anni di assistenza. Ad esempio se per 10 anni il lavoratore si prendere cura di un familiare con handicap grave, ha diritto ad andare in pensione 2 anni prima.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *