Nomi corti femminili

Nomi corti femminili da scegliere per una bambina

Nomi corti femminili

Sei alla ricerca di nomi femminili per la tua bambina che sta per nascere? Ti piacerebbe scegliere un nome corto ma non sai proprio quale scegliere? Ecco alcuni esempi che potranno venirti in aiuto. Si tratta di nomi femminili molto frequenti e utilizzati praticamente da sempre.

Anna
Si tratta di un nome di origine ebraiche il sui significato è “grazia”, “pietà” e “misericordia”. Le persone che portano questo nome festeggiano l’onomastico il 26 luglio in onore di Sant’Anna la madre di Maria Vergine e dunque nonna di Gesù. L’onomastico viene anche festeggiato il 1 settembre in ricordo di Sant’Anna la Profetessa biblica.

Emma
Il nome in questione è molto frequente. L’origine è gotico-germanica ed il suo significato è “gentile”, “forte o potente”. L’onomastico viene celebrato il 19 aprile, il 13 maggio, il 27 e il 29 giugno. Come riferito, è un nome molto frequente. Al giorno d’oggi sono circa 135.000 le persone che portano questo nome.

Nomi femminili

Esistono davvero tantissimi nomi per bambine, eppure quando è il momento di sceglierlo, i genitori tendono ad andare in confusione. Oggi vogliamo aiutarvi in questa ricerca, elencando alcuni nomi corti femminili.

Gaia
Si tratta di un nome di origine latina il cui significato risulta essere incerto e discordante. Generalmente si dice che il nome Gaia significhi “Vivace”, “Allegra”, “Gioiosa” e “Nutrice”. L’onomastico viene festeggiato il 10 marzo e il 19 aprile in onore di San Caio di Apamea, martire. L’onomastico viene anche festeggiato il 21 o 22 aprile e l’11 agosto rispettivamente in onore di San Gaiano e San Caio o Gaio papa.

Eva
Si tratta di un nome di origine ebraiche. Il significato è “Colei che da la vita” o “Colei che feconda”.L’onomastico viene festeggiato il 2 febbraio celebrando San’Eva di Cartagine e il 24 dicembre. È un nome di tendenza ma in ascesa, e sono circa 30.000 le donne che in Italia portano questo nome.

Nomi corti femminili

Nomi femminili italiani

I nomi femminili italiani sono davvero tanti, tutti uno più bello dell’altro. Ma quali sono i nomi di donna più frequenti? Ecco alcuni esempi.

Leda
Si tratta di un nome utilizzato anche nella mitologia greca. Nello specifico Leda era la moglie di Tindaro, il re della città di Sparta. L’origine del nome è greca, anche se l’etimologia è incerta. Si tratta di un nome adespota il cui onomastico viene festeggiato il 1° Novembre ovvero in occasione della Festa di Ognissanti.

Mia
Il nome in questione è una variante angloamericana di Maria. Il nome ha un’origine ebraico-aramaica il cui significato è “Afflitta e amareggiata”. L’onomastico viene festeggiato il 12 settembre. E’ un nome euforico e generalmente le donne che si chiamano Mia hanno un’aura mistica e magica.

Nomi femminili particolari

Sempre più in voga sono i nomi strani femminili, molti dei quali stranieri. Se anche tu vuoi dare alla tua piccola un nome particolare e uscire dagli schemi, ecco qui di seguito alcuni esempi:

Isotta
Si tratta di un nome di origine germaniche, il cui significato è “la bionda”. Isotta è un nome classico della tradizione letteraria che ha le sue radici nel mito di Tristano e Isotta. L’onomastico viene festeggiato il 1°novembre per la festa di Ognissanti visto che il nome non è portato da nessuna santa e dunque è adespota.

Cloe
l’origine del nome è greca ed il significato è “erba tenera e verde”, “germoglio, piantina nascente”. E’ anche il nome della protagonista del romanzo scritto dal romanziere Longo Sofista. Anche questo è un nome adespota, il cui onomastico viene festeggiato il 1°novembre.

foto_figlia_femmina

Nomi da femmina

Olga: nome di origine norvegese, il cui significato è “Santo”. E’ un nome di provenienza russa ed è molto popolare tra le nuove nate in Polonia. L’onomastico viene celebrato l’11 luglio in onore di Santa Olga di Kiev- Granduchessa.

Sara
Il nome ha un’origine ebraica “Sarah” il cui significato è “principessa, regina e signora”.L’onomastico viene festeggiato il 20 aprile e il 9 ottobre.

Ho studiato Servizio Sociale, ma da oltre 5 anni lavoro nella realizzazione di contenuti per il web. Ho 33 anni e sono appassionata da sempre di scrittura, mi sono affiancata a questo lavoro perché mi permette di apprendere e condividere con gli altri importanti notizie e contenuti. Sposata da due anni, adesso il mio sogno è quello di diventare mamma. Amo i bambini e questo mi ha spinto a scrivere per Passione mamma, dove non soltanto posso condividere le mie conoscenze ed esperienze, ma posso anche apprendere tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *