foto_magnesio_gravidanza

Integratori di magnesio in gravidanza

Il magnesio è un minerale molto importante per l’organismo in quanto influisce sul sistema nervoso, sul metabolismo e contribuisce a dare energie al corpo. Durante la dolce attesa aumenta il suo fabbisogno giornaliero, proprio perchè i cambiamenti ormonali e fisici lo richiedono e in molti casi il ginecologo suggerisce l’assunzione di integratori di magnesio in gravidanza, nonché una dieta a base di cibi che lo contengono.

I benefici del magnesio in gravidanza

Il magnesio ha molti benefici a partire dalla capacità di normalizzare il ritmo cardiaco, prevenendo le malattie cardiovascolari. È efficace per distendere i nervi e generare calma, contrasta la sindrome premestruale ed è un ottimo alleato durante i fastidi della menopausa.

Allevia i dolori allo stomaco, aiuta ad assimilare i sali minerali come il potassio, il fosforo e il calcio rendendo le ossa e i denti più forti. Inoltre, mantiene sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue, così da evitare la comparsa del diabete.

Nelle mamme in dolce attesa questi benefici si raddoppiano. Infatti, assumere magnesio per la gestante significa aiutare la formazione delle ossa e lo sviluppo del bambino, evitare l’innalzamento della pressione e di conseguenza anche la possibilità di un parto prematuro e di contrazioni che iniziano prima del tempo stabilito.

Questo minerale è molto efficace anche contro le nausee, il vomito e i disturbi gastrointestinali tipici del periodo, perchè è in grado di rilassare le pareti dello stomaco.

La sua assunzione è fondamentale per combattere l’insonnia, per far diminuire la tensione, lo stress e l’ansia dell’attesa, ma anche per combattere la stanchezza. Aiuta la concentrazione ed è risolutivo nello sciogliere i crampi che spesso infastidiscono durante i nove mesi di gravidanza.

Quali integratori di magnesio prendere in gravidanza?

Le aziende che producono integratori di magnesio lo propongono in bustine, compresse o in soluzioni liquide e offrono prodotti di ottima qualità in grado di soddisfare il fabbisogno giornaliero di una persona.

Normalmente per un uomo la cifra è di 350 mg, 300 mg per una donna e arriva fino a 450 mg per una gestante. La dose la decide il medico che può suggerire le modalità e la durata dell’assunzione. In molti casi può proseguire per tutti i nove mesi e anche dopo con l’allattamento, quando si ha bisogno di molte energie per combattere la stanchezza.

Gli integratori possono aiutare a soddisfare al richiesta dell’organismo che attende un bambino, come può aiutare anche una dieta equilibrata composta da cibi contenti magnesio. Tra questi ci sono: le verdure, come le bietole, gli spinaci, i carciofi, la frutta come le banane, le prugne, le mele, la frutta secca.

Si trova questo minerali in quantità interessanti anche nel cacao amaro, nei cereali integrali, nei legumi, specialmente nei fagioli e lenticchie, nel pesce azzurro e tanto anche nel basilico.

Laureata in Scienze della comunicazione lavoro da anni nella realizzazione di contenuti per il web per condividere esperienze e conoscenze. Scrivere per Passione mamma è un modo per trovare le soluzioni alle mie domande da genitore e per aiutare altre donne ad affrontare la maternità senza stress, ansie e timori, ma con gioia e serenità. Email: i.aurino@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *