foto_streptococco_gravidanza

Vaccino contro lo streptococco B in gravidanza: i benefici

Uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Clinical Infectious Diseases potrebbe evitare oltre 100 mila aborti e morti nei primi mesi di vita del neonato. Lo streptococco B spesso causa un’infezione comune alle donne in gravidanza. Quest’infezione porta ad aborti e morti nei neonati.

Sono più 21 milioni le donne che al mondo durante la gravidanza sono portatrici di questo batterio. Spesso lo streptococco B porta a questa infezione che può risultare mortale per il feto. È infatti responsabile di setticemie e meningiti letali per il feto e anche per il neonato una volta venuto al mondo. Oltre a causare l’aborto, quest’infezione può portare la morte del neonato nei primi mesi di vita.

Lo streptococco B è presente nell’apparato digerente ed è innocuo. A volte il batterio migra in altri organi dove provoca infezioni benigne. Per le donne incinte però le infezioni non sono benigne e possono portare a conseguenze gravissime per la salute del bambino. Sono molte le donne portatrici del batterio, addirittura il 18% delle donne in stato interessante. Nei Caraibi la percentuale si alza addirittura al 35%.

Il vaccino non è ancora disponibile

Secondo questo studio pubblicato sulla rivista Clinical Infectious Diseases dice che un vaccino per lo streptococco B potrebbe evitare tutti gli aborti e le morti infantili. Attualmente non esiste alcun vaccino specifico contro lo streptococco B. Servirebbe un farmaco efficace almeno all’80%. Se il farmaco venisse distribuito al 90% delle donne, sarebbero 230.000 i casi di infezione da streptococco B evitati.

I Paesi con il maggior numero di casi sono l’India, con 2.4 milioni, la Cina con 1.9 milioni e la Nigeria con 1.03 milioni di donne colpite. Non in tutti i casi si arriva all’aborto o alla morte neonatale. I casi però sono davvero molti e potrebbero essere evitati con un vaccino contro questo batterio. Proprio dallo streptococco B deriva infatti l’infezione che colpisce così tante donne durante la gravidanza.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *