foto_gaia_nome

Gaia: significato e onomastico del nome

Gaia significato

Gaia è un nome meraviglioso, limpido e semplice. Le sue origini sono dubbie. Secondo alcuni il nome deriva dalla dea grea Gea, la madre di tutti gli dei dell’Olimpo. Dea della fertilità e della natura, Gea era identificata con la stessa terra. La seconda interpretazione vuole che il nome derivi dal latino gaius, che a sua volta proviene dal sassone gahi. La parola vuol dire “allegro, vivace”. Insomma, in entrambi i casi il nome Gaia ha un significato meraviglioso, qualunque sia la sua etimologia.

Gaia

Il nome Gaia negli ultimi anni è amatissimo dai genitori. Già dalla metà degli anni ’90, il nome ha iniziato a diffondersi sempre più. Nel 1999 sono state 1705 le bimbe chiamate così. Già l’anno successivo, nel 2000, il numero è salito a 2273. Nel 2001 si è raggiunto il numero massimo: 4712 neonate chiamate Gaia.

Dal 2002 al 2009 il numero non è mai sceso sotto i 3000. Nel 2015 sono state 2889 le bimbe chiamate con questo nome: in questo anno Gaia si è classificato il 13° nome più scelto in Italia. All’estero il nome è poco diffuso. In Inghilterra è tradotto in Gaea, ma non è molto utilizzato.

Gaia

Gaia onomastico

Non c’è nessuna santa con il nome Gaia. Per questo motivo non c’è nessun giorno in cui si festeggia l’onomastico di chi si chiama Gaia. L’onomastico può quindi essere festeggiato il 1 novembre, giorno di Tutti i Santi. In alternativa l’onomastico di Gaia si può festeggiare il 29 settembre.


Leggi anche: La lista dei nomi femminili più usati in Italia


In questo giorno si commemora Santa Gaiana, morta in Armenia sotto Diocleziano. Al contrario di Gaia, molti santi hanno portato il nome Gaio, la variante maschile del nome. Pur non essendo molto usato come nome, ci sono molti santi che si chiamano così. Ci sono molte date per festeggiare santo Gaio come ad esempio: il 4 gennaio, 22 aprile, 27 settembre o 4 ottobre.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *