foto_totti_blasi

Figli di Totti: il futuro da calciatore di Cristian e non solo

Figli di Totti: il futuro da calciatore di Cristian e non solo

É un Francesco inedito, quello che si è raccontato oggi alle pagine del Corriere della Sera. Dall’esordio all’addio, l’ex capitano giallorosso, attuale dirigente della Roma, ha parlato degli obiettivi futuri, tra carriera e vita privata. Inevitabile il riferimento ad Ilary e ai figli Chanel, Christian ed Isabel.

Cambiamenti

Di acqua ne è passata sotto i ponti da quando Francesco Totti ha esordito con la maglia della Roma nel 1993 a Brescia. Da allora, passeranno 8827 giorni prima di arrivare a quell’indimenticabile 28 maggio 2017. All’Olimpico, nella sua seconda casa, ‘Er Pupone’ annuncia il ritiro dal calcio giocato, con una lunga e commovente lettera davanti ad un pubblico in lacrime ed in solenne silenzio.

Pronti per la partita di stasera! #ForzaRoma #ChelseaRoma

A post shared by Francesco Totti (@francescototti) on

L’addio al calcio

Nemmeno lui si aspettava un tributo del genere, ha raccontato al quotidiano, né tantomeno che il suo addio potesse essere celebrato dalla stampa di mezzo mondo. Francesco, racconta, in quel momento non era Totti o il capitano della Roma, era il fratello di tutti. Ora, per lui, un presente da dirigente e chissà, forse un giorno un futuro da allenatore. Per il momento, si gode la tribuna, pur soffrendo per il fatto di non poter mai entrare in campo, scherza.

Un padre “sportivo”

Chi invece in campo ci entra è il figlio Christian, che oggi ha 12 anni. Totti parla di sé come un padre modello, che insegna al primogenito ma anche alle femmine di casa il rispetto, l’educazione, la sincerità. Certo, il figlio ha un cognome pesante. Gioca e la gente – dice Francesco – spera che l’ex campione vada a vederlo, magari per strappargli un autografo oppure una foto.

Melory e Tiziano, vi auguriamo una meravigliosa vita insieme! ❤ #matrimonio

A post shared by Francesco Totti (@francescototti) on

L’importanza dell’attività fisica

Totti continua l’intervista sottolineando l’importanza dello sport, soprattutto in età giovanile. “Non li lasciamo sempre alle tate“, ha raccontato, anzi: lui ed Ilary Blasi, sua moglie dal 2005, portano i tre figli tutti i giorni a fare sport. Prima il dovere, poi il piacere a casa, davanti la tv.

Più tempo con i figli

Comanda Chanel per i cartoni animati“, ha detto Francesco. Che, se deve guardare la partita, è costretto ad andare in un’altra stanza. D’altronde, in casa Totti gli uomini sono in minoranza, a fronte delle tre donne presenti. “Decidono sempre loro” – ha scherzato – “anche se in casa i pantaloni li porta l’uomo“.

❤☀ #famiglia #vacanze #mykonos #grecia #estate

A post shared by Francesco Totti (@francescototti) on

Quarto figlio?

Insomma, una vita completamente stravolta dall’addio al calcio, che gli permette però di godersi di più la famiglia ed i figli in special modo. L’amore con Ilary, nel frattempo, procede a gonfie vele, tanto da avere in progetto l’idea di un quarto piccolo Totti. E chissà che questa volta, dopo le due ultime splendide femminucce, non possa essere un maschietto

Studentessa di Lettere a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *