la pillola anticoncezionale invecchia le ovaie

Contraccezione: i miti da sfatare

Contraccezione

Oggi sono ancora molti i pregiudizi nei confronti dei metodi contraccettivi. In vari ambiti la cultura generale è migliorata ma riscontra numerosi ostacoli quando si parla di avere rapporti protetti. Sono molte le donne che si basano sulle voci di corridoio che riguardano la pillola anticoncezionale, ad esempio. Altre, si affidano a metodi rudimentali e per nulla sicuri, come il coito interrotto e l’utilizzo scorretto del profilattico (condom).

Miti da sfatare

La disinformazione e la cultura sono le vere barriere contro cui bisogna lottare per ridurre il tasso di interruzioni volontarie di gravidanza, che incidono sulla salute della donna. Infatti, alcune culture (non la nostra) prevedono che la donna non abbia potere decisionale sull’argomento, che si affidino al partner. Purtroppo in alcune parti del mondo sono ancora diffusi i metodi contraccettivi irreversibili, che prevedono la sterilizzazione.

La nostra società è formata da donne autonome, consapevoli, informate, emancipate. In quanto tali, le donne sanno di poter chiedere un consulto ad un professionista (ostetrica o ginecologo) riguardo al giusto metodo contraccettivo da usare.

Proprio perché è il metodo contraccettivo che si adatta al nostro stile di vita, e non il contrario (motivo per il quale molte donne non ne fanno uso). Quello, ad oggi, più diffuso è la pillola estro-progestinica, alle volte con solo progestinico. Ciò dipende dalla donna e dalla propria esigenza personale.

Pillola anticoncezionale

I falsi miti più comuni riguardano effetti collaterali che la pillola oggi non ha più. Questo metodo contraccettivo è stato introdotto nel 1960. Nel corso degli anni sono stati modificati i dosaggi di estrogeni e di progestinico contenuti in esso, inoltre esistono anche nuove formulazioni che si adattano alle varie esigenze.

Questo molte donne non lo sanno, e rimangono ancorate alla concezione che la pillola faccia ingrassare, sviluppare l’acne, provocare sbalzi d’umore, e quant’altro.

miti da sfatare

Contraccettivi orali

La pillola non prova niente di tutto questo oggi, i motivi dell’aumento di peso sono generalmente riconducibili ad uno scorretto stile di vita e un’alimentazione non equilibrata. Un tempo i contraccettivi orali contenevano un’elevato dosaggio di estrogeni e questo poteva provocare un aumento di peso di massimo 2 kg nel primo anno.

Quest’ultimo era determinato sostanzialmente dalla ritenzione idrica. Oggi tutti i contraccettivi orali contengono un basso contenuto di estrogeni e non provocano aumento di peso.

Si può, in ogni caso, passare ad una pillola contenente progestinico per contrastare la ritenzione idrica. Inoltre i contraccettivi orali, bloccando l’ovulazone, esplicano un effetto protettivo nei confronti dello sviluppo del cancro all’ovaio.

Tale effetto è prolungato soprattutto con l’uso prolungato della pillola. Ovviamente non tutti i tumori sono uguali, però è stato riscontrato questo effetto protettivo nei confronti di ovaio, endometrio e colon, al contrario di ciò che si pensa. Bisogna considerare, però, che ci sono predisposizioni genetiche e stili di vita errati che predispongono a determinate patologie.

Falsi miti

Il contraccettivo orale protegge anche dall’acne, migliora la salute della pelle e non compromette la fertilità della donna. Ha l’inconveniente di dover essere assunto regolarmente tutti i giorni per poter funzionare al 100%.

Inoltre non protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili, percui nei rapporti occasionali va associata al condom. Per questo ed altri motivi, alcune donne optano per altri metodi contraccettivi: cerotto, anello vaginale, condom, impianto sottocutaneo, spirale.

I vantaggi sono più o meno gli stessi, sarà la donna a scegliere, insieme al ginecologo, quale metodo contraccettivo si adatta meglio alla propria vita.

Sono un'ostetrica e svolgo con passione e dedizione il mio lavoro, orgogliosa, testarda e determinata in tutto quello che faccio. In virtù di questo continuo a studiare e specializzarmi per aumentare la mia preparazione, svolgo attività di volontariato e conduco corsi di accompagnamento alla nascita. Inoltre, adoro comunicare e mettere a disposizione delle donne le mie conoscenze e competenze!! :) Email: j.gugliotta@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *