Bonus bebè anche a immigrate lo ha deciso il Tribunale di Vicenza

Bonus bebè anche alle immigrate: il caso di Vicenza

Davvero singolare quanto accaduto a Vicenza. Il tribunale pare abbia ordinato all’INPS di assegnare il bonus bebè ad una giovane africana diventata mamma nel marzo 2016. Il tribunale di Vicenza , dopo un processo molto breve, ha deciso di assegnare il bonus alla giovane africana divenuta mamma di una bambina lo scorso anno nel mese di marzo.

Il bonus in questione prevede l’assegnazione di 80 euro al mese per tre anni. La donna pare avesse presentato richiesta lo scorso anno, richiesta che però è stata rigettata. La donna, in Italia regolarmente, si era vista rifiutare la richiesta del bonus e per questo motivo aveva deciso di presentare ricorso.

Bonus bebè anche a immigrate lo ha deciso il Tribunale di Vicenza

Questo perché in Italia il bonus bebè di €80 al mese per 3 anni, è previsto soltanto per le italiane e le straniere con permesso di soggiorno di lunga durata.

Invece la mamma in questione, una giovane del Burkina Faso ma residente ad Arzignano, ha soltanto un normale permesso. La donna pare sia riuscita ad ottenere il bonus perché l’Unione Europea aveva stabilito nel 2011 che non bisogna fare delle differenze discriminatorie e che dunque va perseguita la parità di trattamento per gli immigrati irregolari.

Sulla base di questa direttiva, il tribunale di Vicenza ha dunque disposto all’INPS di assegnare il bonus bebè alla donna. In questo modo i giudici hanno fatto prevalere la Direttiva comunitaria su quella nazionale.

Bonus Bebè, cos’è?

Il bonus bebè, o assegno di natalità, è un assegno mensile destinato alle famiglie con un figlio nato adottato o in affido pre adottivo tra il primo gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017. L’assegno è annuale e generalmente viene corrisposto ogni mese fino al terzo anno di vita del bambino, oppure al terzo anno dall’ingresso in famiglia del figlio adottato.

Il bonus è rivolto ai nuclei familiari con un ISEE minorenni in corso di validità non superiore ai €25000.

Ho studiato Servizio Sociale, ma da oltre 5 anni lavoro nella realizzazione di contenuti per il web. Ho 33 anni e sono appassionata da sempre di scrittura, mi sono affiancata a questo lavoro perché mi permette di apprendere e condividere con gli altri importanti notizie e contenuti. Sposata da due anni, adesso il mio sogno è quello di diventare mamma. Amo i bambini e questo mi ha spinto a scrivere per Passione mamma, dove non soltanto posso condividere le mie conoscenze ed esperienze, ma posso anche apprendere tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *