foto_risparmio_soldi

Bonus bebè resta nel 2018 ma solo per chi ha un Isee molto basso

L’eliminazione del bonus bebè dalla Legge di Stabilità 2018 ha fatto discutere tantissimo. Il bonus da 80 o 160 euro a seconda dell’Isee aiuta tantissime famiglie in difficoltà economica. La sua abolizione perciò ha lasciato perplessi tanti genitori che faticano ad arrivare a fine mese. Fortunatamente dal Governo sembrano esserci ripensamenti. La Legge di Stabilità, che non è ancora stata approvata, potrebbe essere modificata e quindi riconfermare l’agevolazione. Nel nuovo bonus bebè ci sarebbero però modifiche nei requisiti.

Probabilmente se il bonus bebè dovesse essere riconfermato sarebbero meno i fondi a disposizione. Infatti le somme destinate al bonus non sono state messe da parte per l’estensione del sussidio anche nei prossimi anni. Al contrario sono state utilizzate per pareggiare il bilancio e ridurre il debito pubblico. Per questo motivo ci sono meno fondi a disposizione. Questo vorrebbe dire che il bonus sarebbe rivolto a meno persone di quante lo sono state adesso. Sicuramente le soglie Isee per richiedere il bonus di 80 euro saranno più basse.

Grazie alle pressioni dei partiti il bonus potrebbe essere rinnovato

Ancora non ci sono notizie certe sulla modifica dei requisiti e neppure sulla riconferma del bonus. Nei prossimi giorni la Legge di Stabilità 2018 verrà riesaminata e potrebbe quindi essere modificata. Il cambiamento di rotta del Governo e del Parlamento è dovuto anche alle pressioni che i partiti politici hanno esercitato in questi giorni. Tutti sperino che il Governo scelta di rifinanziare l’utilissimo bonus bebè.

Il bonus prevede un assegno mensile di 80 euro per chi ha Isee fino a 25.000 euro e di 160 euro per chi ha Isee minore di 7.000 euro. Entrambi gli assegni sono erogabili per un massimo di 3 anni. Un sussidio quindi utilissimo per i genitori che possono utilizzare questi soldi per spese necessarie per il bambino, come i pannolini.

La Legge di Stabilità 2018 ha confermato invece altri utilissimi bonus per l’infanzia come il Bonus mamma domani e il Bonus Nido. I genitori anche nel nuovo anno potranno quindi contare su questi essenziali sussidi.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *