foto_malaria

Bimba morta di malaria: è stata contagiata in ospedale

La bimba morta di malaria due mesi fa a Trento è stata contagiata in ospedale. È arrivata la conferma sulla morte della piccola deceduta il 4 settembre in un ospedale di Trento. A rendere note le informazioni è stato il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. La piccola, a soli 4 anni, era ricoverata in ospedale per il diabete. Lì poi è avvenuto il contagio a causa del quale la piccola Sofia è morta.

Sofia Zago è morta a causa di una malaria cerebrale, la forma più grave di questa malattia. La bimba era stata colpita da una forma di diabete in vacanza il 13 agosto in Veneto. Dal 16 al 21 agosto la piccola è stata ricoverata presso l’ospedale di Trento. Il 31 agosto Sofia ha avuto un attacco di faringite. All’ospedale di Trento le è stata poi scoperta una forma di malaria. Dall’ospedale di Trento la bimba è stata trasportata in elisoccorso a Brescia.

Sofia probabilmente è stata contagiata da due bambine del Burkina Faso

L’ultimo giorno in cui la bimba era ricoverata, il 21 agosto, sono arrivati in ospedale due bambine del Burkina Faso. Le piccole che sono stati ricoverate in stanze diverse da quelle di Sofia. Questa forma di malaria viene trasmessa dal Plasmodium Falciparum, un protozoo parassita della zanzara. La morte arriva addirittura entro le 24 ore. Il parassita è lo stesso che ha trasmesso la malattia alle due bambine del Burkina Faso.

“Avremo adesso il report finale dell’istituto di sanità. Sono state fatte varie ricerche su questo e possiamo escludere assolutamente che la malaria sia stata presa in un contesto esterno all’ospedale. Le autorità competenti interverranno sull’ospedale di Trento nel modo più consono e appropriato possibile”. ha detto la Lorezin.

Il fatto che la malaria sia stata contratta all’interno dell’ospedale è secondo la Lorenzin un conforto. Vuol dire infatti che non ci sono in giro zanzare in grado di trasmettere la malaria.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *