foto_alessio_nome

Alessio nome: origine, significato, diffusione e onomastico

Alessio significato

Alessio è uno dei nomi maschili più diffusi in Italia tra gli uomini. Cosa vuol dire questo nome così amato dai genitori? Il nome deriva dal latino Alexius, che a sua volta deriva dal verbo alexein. Il verbo vuol dire “proteggere, difendere”. Così il nome ha il significato di “difensore, protettore”. Allo stesso modo secondo una teoria il nome deriverebbe dal greco Aléxandros che vuol dire “protettore degli uomini”. I due significati sono molto simili tra loro. Il nome è da sempre attribuito a personaggi storici importanti, come ad esempio molti imperatori bizantini.

Alessio

Il nome in Italia è da sempre uno dei più amati. Negli ultimi anni Alessio è stato dato a meno bambini, ma rimane comunque uno dei nomi più amati. Nel 1999 sono stati ben 4453 i bambini ad essere chiamati così. Fino al 2004 il nome si è mantenuto sui 4000 bambini ogni anno: numeri davvero alti. Nel 2005 sono stati 3907 i bambini chiamati così. Nel 2010 sono stati 3111 i neonati ad aver ottenuto il nome Alessio: a partire dal 2011 il nome è sceso sotto i 3000, rimanendo comunque uno dei più amati. Nel 2015 ben 2245 bambini sono stati chiamati Alessio. Pur avendo perso qualche posizione in classifica, il nome rimane comunque amatissimo dai genitori italiani. Nel 2015 si è classificato 26° nella classifica dei nomi più scelti dai genitori.

Alessio significato

Alessio onomastico

L’onomastico di chi porta questo nome si festeggia il 17 luglio, giorno in cui si commemora Sant’Alessio da Roma. Alessio faceva parte di una famiglia patrizia, quindi molto agiata e ricca. La sera prima del matrimonio, il ragazzo decise di non sposarsi e di diventare mendicante. Dopo essersi trasferito in Siria, nella città di Edessa, quello che il santo raccoglieva di giorno, la sera distribuiva ai poveri. Poco prima di morire rivelò agli abitanti di Edessa di appartenere ad una famiglia ricca ma di aver deciso di diventare mendicante. La riconoscenza del popolo fu allora molto più grande.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *