tosse

Tosse notturna bambini: cause e rimedi

Tosse notturna bambini

La tosse notturna dei bambini desta molta preoccupazione da parte dei genitori. Ma quali sono i casi in cui il timore della tosse dei piccoli durante la notte è davvero motivato? Spiegheremo inoltre la tosse distinguendola nelle sue diverse tipologie e cercheremo di individuare il rimedio migliore per favorire il sonno del bambino colpito dalla tosse notturna.

Tosse

La tosse è una risposta messa in atto dall’organismo che serve a liberare le vie respiratorie dalla presenza di muco. Il muco generalmente prodotto dal comune raffreddore passa attraverso la gola, la solletica e provoca in tal modo la tosse.

Le cause della tosse però sono molteplici: può essere prodotta dal raffreddore come appena accennato che rappresenta la causa più frequente ma anche da altri fattori come ad esempio l’asma, la difterite o la bronchite. Per una accurata diagnosi della tosse e specie della tosse notturna nei bambini è sempre necessario rivolgersi al medico.

Tosse notturna

A volte il bambino può avere la tosse maggiormente di notte per cui è anche probabile che questo disturbo lo tenga sveglio. La patologia generalmente è attribuibile al fatto che coricandosi, il catarro ma maggiori difficoltà ad uscire e ad essere espettorato. In questi casi è opportuno capire sempre l’origine ed il tipo di tosse in modo da poter intervenire in maniera appropriata.

Tosse nei bambini quando preoccuparsi? Se il respiro del bambino che ha la tosse di notte è molto rumoroso ed allo stesso tempo doloroso poiché determina una considerevole compressione delle costole inferiori. In tali casi è bene non sottovalutare il problema e rivolgersi quanto prima al medico pediatra.

Tosse secca

La tosse secca la si distingue bene da quella grassa che è il suo opposto. Infatti la tosse secca non è accompagnata da catarro. Questo tipo di tosse graffia la gola ed è dunque più fastidiosa rispetto ad una tosse grassa. La causa principale della tosse secca è un’affezione delle alte vie respiratorie ma che può essere anche determinata da asma o da allergie molto frequenti queste ultime nei bambini.

Tosse secca rimedi

Solo dopo aver diagnosticato il motivo della tosse secca, il medico potrà orientarsi per cura migliore. I farmaci maggiormente utilizzati per combattere la tosse secca sono i sedativi. Il sedativo per la tosse ha fondamentalmente un potere calmante. Nei casi in cui la tosse secca costituisce invece il sintomo iniziale di una bronchite il medico provvederà alla somministrazione di un antibiotico per velocizzare la cura della patologia causa della tosse secca.

Tosse secca persistente

Se la tosse sembra essere una tosse che non passa, specie se si presenta la notte, bisogna al più presto sottoporre il bambino ad un controllo medico. Il medico interverrà attraverso l’auscultazione dei bronchi e chiarirà una diagnosi più probabile. In base alla causa indicherà per il bambino con tosse persistente le dovute cure. Non bisogna mai sottovalutare il disturbo della tosse nei bambini specie se persiste da molto tempo o se accompagnato dalla febbre.

Tosse grassa

La tosse grassa come quella secca la si riconosce facilmente. Nel riflesso della tosse si sente la presenza di catarro in eccesso nelle vie respiratorie. Dunque deve essere eliminato per far passare la tosse che infastidisce i bambini anche la notte.

Un mucolitico naturale potrà essere una modalità indicata per favorire lo sciogliersi del catarro facilitandone la sua espulsione. I mucolitici naturali possono essere utilizzati evitando gli effetti collaterali dei farmaci tuttavia il loro impiego dipende sempre alla tipologia del disturbo.

tosse_notturna_bambini

Tosse allergica

La tosse può facilmente essere anche il sintomo di un’allergia. Si tratta di una tosse secca senza muco che si presenta in particolar modo in periodi in cui si è esposti maggiormente alle sostanze che le determinano. I pollini, la polvere, il pelo degli animali sono alcuni esempi. Tali sostanze irritano le cavità nasali provocando secrezioni che giungono alla gola. Questo determina bruciore alla gola stessa e dunque insorge la tosse.

Le conseguenze della tosse allergica sono molto fastidiose. Il bambino può sembrare che abbia poco respiro inoltre il riflesso della tosse allergica può stimolare anche il vomito.Per determinare se si tratta di allergia è necessario effettuare dei test appositi. E solo in base all’esito dei test valutare una possibile cura.

Tosse stizzosa

Si parla di tosse stizzosa in riferimento ad un tossire imperterrito e fastidioso. Viene definita anche tosse abbaiante proprio a causa del suono rumoroso che viene emesso nel tossire. È una tosse senza muco dunque secca. Il tossire può in taluni casi essere accompagnato anche da dolore nella zona addominale a causa dello sforzo nel tossire. È preferibile ad ogni modo consultare quanto prima il medico e sottoporre il bambino ad una visita approfondita.

Rimedi per la tosse

Come curare la tosse. A seconda delle cause che hanno originato la tosse nel bambino, si interverrà nella maniera adeguata per alleviare il disturbo. La tosse è una patologia la cui durata può variare molto. Tuttavia è bene intervenire tempestivamente e non sottovalutare il disturbo specie se tende a protrarsi per diversi giorni.

Il medico solitamente come già ribadito prescriverà uno sciroppo per la tosse specifico per bambini che avrà come scopo quello di calmare la tosse. Anche l’aerosol per la tosse sembra essere un ottimo rimedio.

Rimedi naturali per la tosse

Per favorire l’attenuazione della tosse è consigliato far bere molti liquidi al bambino come tisane o latte caldi. L’aggiunta del miele può senza dubbio rappresentare un ottimo sostituto dello zucchero specie in caso di tosse poiché in grado di alleviare l’infiammazione. Inoltre l’utilizzo di un mucolitico naturale come già specificato possono senz’altro agire efficacemente sul riflesso del tossire.

Sciroppo per la tosse

Lo sciroppo per la tosse per bambini è il farmaco più utilizzato in caso di tosse. L’effetto dello sciroppo è quello di alleviare la tosse e dunque dare beneficio e sollievo. La tosse sarà attenuata e via via tenderà a scomparire del tutto. Ovviamente ricordiamo in ogni caso che non è opportuno ricorrere immediatamente ai farmaci senza aver consultato preventivamente il pediatra.

Come far passare la tosse

Come abbiamo visto, la tosse non è un sintomo negativo perché essa rappresenta un campanello di allarme che ci avverte che l’organismo sta reagendo contro una infiammazione. Dunque una volta individuata la causa e la tipologia di tosse conosciamo il modo per intervenire e farla passare.

Laureata in Psicologia Clinica e di Comunità, adoro il mondo dei bimbi trascorro con loro la maggior parte del mio tempo facendogli da tata. Mi diletto a scrivere per Passione Mamma e ciò mi riempie di gioia e soddisfazione. Sogno di scrivere un libro dedicato al mondo delle donne in dolce attesa, perché ritengo sia davvero straordinario ciò che la natura ci ha donato. Email: f.fiore@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *