piselli

Piselli in gravidanza: proprietà e benefici

Piselli in gravidanza

Si possono mangiare i piselli in gravidanza? Certo che sì! Grazie alle loro proprietà nutrizionali, non possono mancare nella dieta della futura mamma. I piselli sono legumi che appartengono alla famiglia delle Fabacee. Noti già nell’antichità, all’epoca erano utilizzati non solo a scopi culinari. I fiori della pianta venivano raccolti per comporre il bouquet della sposa. Mendel, nell’800, con i suoi esperimenti di fecondazione artificiale sulle diverse varietà di piante di piselli, elaborò la teoria dell’ereditarietà. Ancora oggi i piselli vengono usati per realizzare maschere di bellezza per il viso. Grazie alla vitamina C1, di cui sono ricchi, ritardano l’invecchiamento della pelle.

I piselli in gravidanza contribuiscono a mantenere lo stato di salute di mamma e bebè. Contengono acido folico, vitamina C, potassio, ferro, calcio e magnesio, minerali fondamentali per lo sviluppo fetale. Ricchi di fibre e poveri di grassi, i piselli, hanno proprietà diuretiche e lassative.

Sono ideali, quindi, per gli episodi di stipsi, tipici della gravidanza. Il loro colore verde acceso ne indica l’elevata quantità di clorofilla che favorisce la produzione di globuli rossi, utili per fortificare le difese immunitarie.

piselli in gravidanza

Dieta inizio gravidanza

Dall’inizio del concepimento il corpo della donna cambia. Il seno diventa turgido, gli estrogeni ed il progesterone, gli ormoni preposti alla gravidanza, ammorbidiscono l’utero. La morula si sviluppa velocemente, diventando prima embrione per poi acquisire le peculiarità fetali.

La dieta inizio gravidanza deve essere valutata insieme al medico. In genere, per consentire alla donna di rimanere in forze e per favorire la crescita del bebè, si dovrebbero assumere circa 300 calorie extra, nel primo trimestre.

Ciò diventa difficile quando insorgono le nausee, determinate dall’aumento dei livelli ormonali. In questo caso la dieta all’inizio della gravidanza deve comprendere alimenti di facile digestione. I piselli sono i legumi con maggiore quantità di acqua. Per questo motivo sono facilmente digeribili. Versatili in cucina, sono un ingrediente presente in tante ricette.

Se un passato di piselli, nel primo trimestre, aumenta il senso di nausea, possiamo prepararci un piatto più asciutto. Dopo aver lessato questi legumi, saltiamoli in padella con qualche dadino di prosciutto cotto. Un suggerimento per limitare i problemi di stomaco in questa fase è quello di preparare più spuntini, nell’arco della giornata, al posto dei pasti principali. In questo modo aiuteremo il processo digestivo.

Cibi da evitare in gravidanza

Spesso, proprio con l’avvio della gestazione, molte donne decidono di cambiare abitudini di vita. Ciò coinvolge anche l’alimentazione. Una dieta più equilibrata, con cibi freschi di stagione, consentirà alla futura mamma di prevenire o ridurre i disagi dei 9 mesi. Il medico indicherà i cibi da evitare in gravidanza. I latticini non pastorizzati, le uova crude, salse e condimenti crudi, possono essere vettori del batterio della salmonella.

Tra i cibi da evitare in gravidanza, ci sono le spezie piccanti che facilitano ed aggravano situazioni quali il reflusso gastroesofageo. Carni, pesci crudi o poco cotti, insalata e verdure non lavate bene, fanno parte della lista dei cibi da evitare in gravidanza perché potrebbero essere vettori del protozoo intracellulare, ovvero il toxoplasma gondii, pericoloso per lo sviluppo fetale.

In base alle condizioni di salute della donna, il medico potrà individuare una dieta idonea, riducendo alcuni alimenti. Ad esempio, in caso di diabete gestazionale, ridurrà i cibi ricchi di zuccheri. In questo caso potrebbe limitare l’assunzione dei piselli per la presenza di zuccheri, seppur semplici. Consiglierà sempre di bere molta acqua per aiutare l’organismo a mantenersi idratato, riducendo la ritenzione idrica e le eventuali vampate di calore.

pasta piselli

Dieta in gravidanza

La dieta in gravidanza può contenere tante ricette gustose. Visto le benefiche proprietà dei piselli, possiamo utilizzarli per realizzare dei piatti buoni e salutari. Preferiamo i piselli freschi, meno calorici di quelli secchi.

Alla domanda se si possono cucinare i piselli in scatola, i medici consigliano quelli surgelati, mentre quelli nei barattoli potrebbero contenere un’elevata quantità di sale e conservanti, sconsigliati nel periodo della gestazione.


Leggi anche: I benefici dei piselli in allattamento


Tra le ricette in gravidanza non può mancare pasta e piselli. Un piatto unico davvero goloso è la terrina di piselli. Ecco la ricetta più facile e gustosa per la dolce attesa!

Per realizzare questa ricetta occorrono 1 kg di patate, 200 gr di piselli, una confezione di prosciutto cotto a dadini, 2 uova, sale, parmigiano grattugiato e del pangrattato. Dopo aver lessato e sbucciato le patate, schiacciamole ed uniamo le uova. Amalgamiamo bene. A questo punto aggiungiamo i piselli, precedentemente lessati, il prosciutto, il sale ed il parmigiano. Ungiamo una teglia, disponiamo il composto, livellandolo. Spolveriamo con il pangrattato e concludiamo con un filo di olio. Inforniamo per 20 minuti a 180°.

Mi occupo di genitorialità, prevalentemente, dall'accompagnamento alla nascita fino alla prima infanzia, in qualità di Counselor Professionista, Insegnante di massaggio Infantile e Prenatal Tutor , crescendo, insieme a tante mamme, grazie al prezioso sostegno dei miei bambini Email: t.runco@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *