pesce in gravidanza

Pesci in gravidanza: quali mangiare e quali evitare

Pesci in gravidanza

Si sa l’alimentazione in gravidanza deve essere seguita e sono tanti gli alimenti di cui purtroppo si dovrà fare a meno per nove mesi. Per chi non vuole rinunciare a mangiare pesce in gravidanza, è importante saperne quanto meno la provenienza. Va detto, ad ogni modo, che tra gli alimenti da evitare in gravidanza, non c’è sicuramente il pesce. Gli esperti sono concordi nel dichiarare che le donne incinta, dovrebbero mangiare il pesce almeno due volte alla settimana.

Pesce in gravidanza

Il pesce in gravidanza è importante, trattandosi di un alimento ricco dal punto di vista nutrizionale. Tutti i tipi di pesci sono una fonte inestimabile di proteine e acidi grassi essenziali. Inoltre sono molto ricchi di iodio ed omega 3. Tra gli alimenti da evitare in gravidanza, parlando di pesce, citiamo sicuramente il tonno e il pesce spada.

Il motivo? Sembra che il tonno in gravidanza risulti nocivo per il feto, visto l’alto contenuto di mercurio. Pare che questo metallo vada ad intaccare il cervello del bambino e il sistema nervoso centrale.

Pesci in gravidanza

Cibi da evitare

Sono tanti i cibi vietati in gravidanza e tra questi citiamo il sushi. Il pesce crudo in generale è considerato nocivo per la nostra salute, a maggior ragione per le donne incinte. Il motivo è che vi è la possibilità di contrarre il parassita che causa la salmonella, l’epatite e il tifo. Dunque, per questa ragione, è consigliabile mangiare solo del pesce cotto.

I cibi in gravidanza, che andrebbero evitati o ridotti al minimo sono il pesce spada, lo squalo, il tonno, vista l’alta presenza di mercurio. Lo sgombro in gravidanza è incluso tra i cibi da evitare.

Cosa mangiare in gravidanza

Il salmone in gravidanza è ammesso? Be, per quanto riguarda il salmone fresco, è sicuramente considerato un pesce da mangiare in gravidanza. Da preferire il pesce azzurro, considerato l’ideale per una donna gravida. I calamari in gravidanza sono ammessi, ma è preferibile consumarne 2 porzioni da 170 g alla settimana.

Stessa cosa per le acciughe in gravidanza e per il pangasio, che pur essendo ammessi, vanno consumati nella stessa quantità dei calamari. Tutti i tipi di pesce azzurro sono consigliabili per le donne in gravidanza. Questo perché sono molto ricchi di Omega 3.

Pesce azzurro elenco: alici, sarde, acciughe, sgombro. Nonostante in tanti pensano che il merluzzo sia un pesce azzurro, non lo è. Ad ogni modo il merluzzo in gravidanza può essere mangiato tranquillamente.

Tra i pesci da mangiare, ne esistono alcuni che difficilmente si trovano sul mercato, ma che tuttavia andrebbero inseriti nell’alimentazione di tutte le donne incinte. Tra questi citiamo i paganelli e il suro o sugarello.

Cosa non mangiare in gravidanza

Cosa non mangiare in gravidanza? Abbiamo parlato del salmone e se quello fresco è ammesso, quello affumicato è da evitare. Il motivo è semplicemente uno, ovvero che potrebbe contenere il batterio della Listeria Monocytogenes che causa la listeriosi. Abbiamo anche già detto che vanno evitati tonno e pesce spada in gravidanza, così come sgombro, cernia squalo e pesce specchio atlantico.

Cibi da evitare in gravidanza

Discorso a parte, per i frutti di mare in gravidanza. Al riguardo vi sono pareri discordanti. Secondo alcuni esperti, i molluschi e i crostacei andrebbero mangiati soltanto se ben cotti, sia durante la gravidanza che l’allattamento. Mangiando crostacei e molluschi poco cotti, la donna potrebbe correre il rischio di contrarre il virus dell’epatite A. Questo vale per le cozze, ostriche, vongole e fasolari.

Pure le alici marinate in gravidanza sono da evitare. Nonostante le alici siano pesci azzurri, quelle marinate non sono consigliate e considerati dei pesci da evitare in gravidanza, ma solo se cucinati in questo modo.

Pesci bianchi

Riguardo il pesce bianco, questo viene considerato un pesce magro rispetto al pesce azzurro. Dal punto di vista nutrizionale, il pesce bianco nonostante abbia un livello inferiore di Omega 3, è facilmente digeribile. Per questo motivo, è consigliabile per le donne in gravidanza che accusano problemi digestivi. Tra i pesci bianchi consigliati in gravidanza citiamo l’orata, un ottimo pesce da mangiare in gravidanza.

Tipi di pesce

Sono tanti, dunque, i tipi di pesci da poter assumere con molta tranquillità in gravidanza. D’altro canto, però, abbiamo pure visto che esiste del pesce da evitare in gravidanza. Esistono anche i classici pesci di terra, ovvero quelli d’acqua dolce. Dal punto di vista del gusto, sembra meno saporito ma è molto nutriente visto l’alto livello di proteine, ferro, sali minerali e Omega 3.

Crostacei in gravidanza

Come abbiamo visto, i frutti di mare e dunque molluschi e crostacei sono da evitare. Tuttavia ne esistono alcuni tipi che possono essere consumati nei nove mesi di gravidanza, solo se cucinati nel modo opportuno. I gamberi e i gamberoni in gravidanza, ad esempio, non presentano particolari rischi per la futura mamma. Questi tipi di alimenti vengono considerati una buona fonte di proteine e a basso contenuto di grassi. Oltre ai gamberi e gamberoni, anche le aragoste, purché siano ben cotti possono essere consumati in gravidanza, seppur raramente.

Manuela Rizzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *