foto_bambino

Martino: origine, significato e onomastico

Martino

Il nome Martino, specialmente l’accezione femminile Martina, è uno dei nomi più popolari negli ultimi anni. Si festeggia l’onomastico in onore del Santo che concedette il suo mantello per riscaldare un poverello. In quel periodo a lui fu attribuito anche il miracolo dell’estate di S. Martino. Vediamo di cosa si tratta, quando si festeggia questo bel nome e il suo significato.

San Martino onomastico

Martino festeggia l’onomastico l’ 11 novembre in memoria di San Martino nato in Pannonia e morto nel 397. Martino era il figlio di un ufficiale romano di stanza in Gallia, l’attuale Francia, e fu istruito sulla dottrina cristiana ma non viene battezzato. Tuttavia, un giorno d’autunno, uscendo a cavallo dalla città di Amiens, egli condivise il suo mantello di lana con un povero mendicante;

Martino

La sua buona azione fu ricompensata da un clima divenuto mite e ancora oggi le giornate tiepide che si hanno intorno alla data del 11 novembre vengono definite “l’estate di San Martino”. Quella stessa notte sognò Gesù che gli annunciava di aver assunto le sembianze di quel mendicante, ed ebbe così una veloce conversione.

Nel 356 lascia l’esercito, fu battezzato ad Amiens e raggiunge a Poitiers il vescovo Ilario che lo ordina esorcista. Dopo alcuni viaggi Martino torna in Gallia, dove viene ordinato prete da Ilario. Nel 361 fonda a Ligugé una comunità di asceti, che è considerata il primo monastero in Europa. Nel 371 viene eletto vescovo di Tours.

San Martino è patrono di Belluno, della fanteria, degli albergatori, dei mendicanti, dei militari, degli osti, dei mariti traditi e degli ubriachi.

Martino

Martino nome : è uno dei più diffusi in Italia, in particolare in Puglia e Lombardia. Martina in particolare è al 6° posto della classifica Istat dei nomi più utilizzati dagli italiani.

Martino significato: il nome deriva dal latino Martinus e significa ‘dedicato a Marte’. Le persone che portano questo nome sono dedite a sognare ad occhi aperti, sono docile e tendono alla pace. Non amano litigare e cercano sempre di mediare tra due contendenti. Il ruolo di Marte, dio della guerra, porta però ad essere determinati verso i propri obiettivi, che riescono a raggiungere senza difficoltà.

Sono una psicologa e psicoterapeuta. Mi occupo principalmente di prima infanzia e sostegno alla genitorialità. Da sempre amo la scrittura e unirla alla passione per il mondo dei bambini mi incuriosisce! Il mio obiettivo è quello di diffondere informazioni, notizie e buone prassi psico-educative per le neo mamme e i loro pargoletti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *