foto_culla

I neonati devono dormire supini e senza oggetti nel letto

Come devono dormire i neonati

Da sempre la SIDS, ovvero la morte in culla, è un tema delicato e doloroso per molti genitori. Il terrore di svegliarsi e trovare il proprio bambino senza vita accompagna purtroppo tutti i genitori nei primi anni di vita dei piccoli. Ci sono però tanti metodi per evitare la SIDS e bisognerebbe iniziare con i più semplici, come far dormire il bambino in posizione supina ed evitare oggetti estranei nel letto. A dare l’allarme è un’associazione statunitense, la Food and Drug Administration, che si occupa dell’immissione nel mercato di farmaci e dispositivi.

Secondo gli esperti durante i primi 6 mesi i bambini dovrebbero dormire esclusivamente in posizione supina. Andrebbero anche evitati i dispositivi che ormai vanno molto di moda tra i genitori, perché incentivano il sonno sul fianco o a pancia in giù. In particolare sono molto pericolosi i cuscini imbottiti e i sostegni laterali, venduti spesso anche per evitare la SIDS. Anche far dormire il bambino su un materasso rigido e senza cuscini aiuta ad evitare il rischio di SIDS.

SIDS, come ridurre il rischio

Gli esperti ricordano che oltre a cuscini e supporti vari, i bambini dovrebbero dormire anche senza peluche, copertine o lenzuola. Nella culla non dovrebbe esserci nulla. Si può quindi decidere di far dormire il bimbo nel sacco nanna, che non necessita alcuna coperta aggiuntiva. Il neonato deve dormire solamente in posizione supina, meglio se nella stessa stanza dei genitori, in modo che possa essere controllato meglio.


Leggi anche: Co-sleeping, le regole da seguire per dormire con il bambino


La SIDS può essere causata anche da altri fattori, come ad esempio la nascita pre-termine o le infezioni respiratorie. Per questo motivo bisognerebbe rispettare alla lettera il calendario vaccinale. Il bambino vaccinato ha anche meno pericolo di sviluppare infezioni respiratorie e quindi meno pericolo di morire per SIDS. Oggi in Italia circa 1 bambino su 1000 muore ogni anno a causa della sindrome da morte infantile del neonato.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *