foto_scuola

I figli delle mamme che lavorano vanno meglio a scuola

Essere una mamma lavoratrice ha i suoi benefici. Spesso le donne che lavorano si sentono in colpa per non riuscire a crescere da sole i propri figli. Nonostante non possano dedicare tutto il loro tempo ai bambini, le donne lavoratrici cresceranno figli che nella vita avranno maggior successo. I figli di donne lavoratrici vanno meglio a scuola rispetto ai figli di casalinghe. A dirlo sono molte ricerche ma anche i risultati dei test invalsi. Sono stati presi in considerazione i risultati dei test 2015/2016.

I figli di donne che lavorano hanno ottenuto risultati migliori in matematica e lettura. I test invalsi dei ragazzini di terza media hanno rivelato che i figli di donne lavoratrici vanno molto meglio a scuola.

I figli di mamme casalinghe hanno totalizzato in media un punteggio di 57,9 in italiano e 47,5 in matematica. I figli di donne lavoratrici invece hanno totalizzato 63,7 punti in italiano e 53,9 in matematica.

Insomma, tra le due categorie c’è una bella fetta di differenza, pari a circa il 10% in italiano e al 15% in matematica.

I dati dei test 2015/2016 hanno stupito molti. Infatti nell’immaginario comune la donna che sta a casa riesce a seguire meglio i propri figli. Questo in realtà non avviene, anzi. Chi ha una mamma che lavora andrà meglio a scuola perché la qualità del tempo passato insieme è più alta. Come avviene questo?

Secondo gli psicologi ciò che conta è la qualità del tempo

Secondo psicologi e psichiatri i bambini con mamme che lavorano vanno meglio a scuola perché il tempo passato con le mamme è di migliore qualità rispetto a quello tra mamme casalinghe e figli.

Le donne che lavorano quando tornano a casa giocano con i loro figli nonostante la stanchezza e interagiscono con loro in modo migliore: questo permette al bambino di sviluppare al meglio competenze intellettive e linguistiche. Infatti spesso le mamme lavoratrici hanno maggiore proprietà di linguaggio e sanno stimolare maggiormente i figli.


Leggi anche: Le mamme che lavorano hanno figli più svegli


Inoltre, i bambini cresciuti da mamme lavoratrici sono più autonomi nella vita e nello studio. Fin da piccoli sono stati abituati a cavarsela da soli e ad essere indipendenti e questo si ripercuote sulla carriera scolastica.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *