sintomi_depressione

Depressione post partum sintomi

Depressione post partum

Tante sono le volte che abbiamo sentito parlare della depressione post partum? Ma cos’è? È la condizione di crisi post parto che alcune donne sperimentano successivamente alla nascita del proprio bambino. Si tratta di un vero e proprio disturbo dunque di una sensazione poco piacevole che la neo mamma si trova a vivere nel momento che paradossalmente dovrebbe essere il più gioioso della sua esistenza.

La depressione si accompagna a tutta una serie di sintomi fisici e mentali che comportano disagio e malessere e che non dovrebbero mai essere sottovalutati. Ma quali sono nello specifico i sintomi psicologici della depressione post partum? Li elenchiamo di seguito:

  • irritabilità;
  • crisi di pianto immotivato;
  • umore basso;
  • inquietudine;
  • ansietà;
  • apatia;
  • angoscia;
  • crisi di nervi;
  • depressione.

Sintomi depressione

Non è difficile accorgersi che qualcosa non va soprattutto se non abbiamo vissuto mai questo tipo di malessere, quello relativo alla depressione. I sintomi della depressione sono evidenti poiché comportano un cambiamento del consueto modo di comportarsi. La depressione è dunque un disturbo che colpisce principalmente l’umore e che può manifestarsi con diversi livelli di intensità. Oltre ai sintomi che colpiscono la sfera emotiva, possono comparire con la depressione anche sintomi fisici, eccone alcuni:

  • stanchezza o fatica;
  • problemi di digestione;
  • inappetenza;
  • mal di testa;
  • tensione al collo e alle spalle;
  • basse difese immunitarie.

Depressione sintomi

È bene che ogni donna conosca da vicino quali sono i sintomi della depressione post parto in modo da poterli contrastare in maniera appropriata. Generalmente tali sintomi si presentano tra il 3°/4° giorno successivo alla nascita del bambino. Finché si tratta di transitori e leggeri stati di malinconia, non c’è da preoccuparsi eccessivamente perché questi sono considerati in un certo senso fisiologici. Mentre sintomi persistenti e duraturi devono essere tenuti sotto controllo.

Tra questi elenchiamo:

  • inappetenza;
  • affaticamento;
  • insonnia o ipersonnia;
  • disperazione;
  • confusione;
  • disinteresse per il bambino
  • paura di far male al bambino;
  • crisi di nervi;
  • tristezza persistente.

depressione_post_partum_sintomi

Depressione post partum

Molto si è discusso riguardo le cause della depressione post partum e malgrado non sia ancora ben chiaro il motivo alla base del disturbo si converge nell’attribuire questa condizione allo sbalzo ormonale tipico del periodo gravidico. Infatti l’abbassamento del livello di estrogeni così come quello del progesterone potrebbero senz’altro essere considerate le ragioni più accreditate.

Depressione post parto

Non si esclude tanto meno che fattori di natura psicologica possano similmente incidere sulla sindrome considerando la fase di grande cambiamento che si sta attraversando. I pensieri o le apprensioni eccessivi relative alle responsabilità nei confronti del bambino. Le preoccupazioni di carattere lavorativo (la paura di perdere il lavoro) economico (il timore di non rientrare con le spese)ma anche pensieri riguardo la coppia (la paura di perdere il partner) possono senza dubbio influire sull’insorgenza del disturbo.

Come combattere la depressione

Come curare la depressione. Superare la depressione post parto si può e questa possibilità deve incoraggiare le donne a vivere in positivo il giorno del parto. Infatti è opportuno prendere in considerazione questa eventualità e parlare delle proprie paure ed ansie con qualcuno. Nel qual caso si avvertano i sintomi della depressione non bisogna temporeggiare con la convinzione che passino ma esplicitarli.

La depressione post parto si può anche prevenire? In un certo modo si, e queste sono le cose da sapere:

  • se si soffre già di sindrome premestruale si può avere una maggiore predisposizione;
  • se si soffre già di stati depressivi il pericolo è maggiore;
  • se caratterialmente si tende a non esternare la propria emotività è più facile incappare nella sindrome;
  • se non si conosce cosa significa la sindrome post partum non si ha coscienza di quello che si sta provando nel momento successivo al parto e si tende a sottovalutarne gli effetti.

Laureata in Psicologia Clinica e di Comunità, adoro il mondo dei bimbi trascorro con loro la maggior parte del mio tempo facendogli da tata. Mi diletto a scrivere per Passione Mamma e ciò mi riempie di gioia e soddisfazione. Sogno di scrivere un libro dedicato al mondo delle donne in dolce attesa, perché ritengo sia davvero straordinario ciò che la natura ci ha donato. Email: f.fiore@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *