Latte materno antitumorale

Composizione latte materno: proteine e anticorpi

Composizione latte materno

Affinchè possa apportare solo benefici, la cosa principale per l’allattamento è quella di assumere del latte specie-specifico. Il latte di mamma contiene la giusta quantità di nutrienti utili al figlio a crescere nel miglior modo possibile. Il latte degli altri animali, rispetto al latte materno, contiene concentrazioni differenti di componenti che lo rendono spesso troppo pesante per i bambini. Il latte di mucca, ad esempio, contiene troppe proteine (quattro volte di più), presenta un rapporto grassi saturi/insaturi svantaggioso per un umano, contiene una percentuale di calcio e di sali minerali troppo elevata.

Latte materno

Il colore del latte materno è bianco-bluastro, è un liquido dal sapore dolce e pesa leggermente più dell’acqua. Come ogni altro latte, è un’emulsione di particelle grasse in un fluido, la cui composizione varia da una persona all’altra.

In media la composizione del latte comprende l’1-2% di proteine, il 3-5% di grassi, il 6,5-10% di carboidrati e il 2% di sali. La restante parte è composta essenzialmente da acqua.

Al paragone con gli altri tipi di latte, il latte materno potrebbe risultare poco nutriente. Soprattutto se si considera cosa contiene il latte, e la ridotta presenza della sostanza proteica nel latte umano.

In realtà il bambino sfrutta le proteine del latte materno al 100% in quanto sono sufficienti alla sua crescita.

composizione latte materno

Il latte

Analizzando la composizione chimica del latte è possibile focalizzare l’attenzione anche sulla densità del latte. L’acqua è presente in una quantità sufficiente alle necessità metaboliche del bambino. Se il bambino è nutrito, ad esempio, con latte vaccino, necessità di acqua in più.

Non solo per il proprio metabolismo, ma anche per permettere ai reni di eliminare i sali e le proteine inutilizzati. Tra i componenti del latte è bene annoverare anche l’ingente quantità di vitamine (A, E, D e C).

La giusta quantità di grassi, sin dal primo latte materno che con il variare dei bisogni nutrizionali del bambino, varia anch’esso nella composizione.

latte materno

La sua composizione varia anche all’interno della poppata stessa, per questa ragione anche la corretta gestione della poppata garantisce un nutrimento più o meno consono. La quantità di ferro contenuto nel latte di mamma risponde perfettamente al fabbisogno del neonato (6mg/die fino a 6 mesi).


Leggi anche: Come aumentare il latte materno? Prova con le erbe!


Inoltre, il lattosio presente in esso favorisce l’assorbimento di calcio, migliora l’utilizzo del ferro, e fornisce energia ad uso immediato. I fermenti lattici andranno a costituire la complessa flora batterica intestinale del neonato, di vitale importanza per instaurare condizioni di normalità nel tratto intestinale.

Sono un'ostetrica e svolgo con passione e dedizione il mio lavoro, orgogliosa, testarda e determinata in tutto quello che faccio. In virtù di questo continuo a studiare e specializzarmi per aumentare la mia preparazione, svolgo attività di volontariato e conduco corsi di accompagnamento alla nascita. Inoltre, adoro comunicare e mettere a disposizione delle donne le mie conoscenze e competenze!! :) Email: j.gugliotta@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *