dolore ovarico

Come avviene il concepimento

Come avviene il concepimento

Il concepimento è il primo passo di un percorso che porta alla formazione di una nuova vita a partire da uno spermatozoo e un ovulo. Ma come avviene di preciso il concepimento? Come resta una donna incinta?

Concepimento

Con il termine “concepire” intendiamo l’atto mediante il quale viene generata una nuova vita. Precisamente, a partire dal momento in cui l’ovulo femminile viene fecondato dallo spermatozoo maschile. Il concepimento può avvenire in maniera naturale, nel caso in cui l’ovulo viene fecondato durante un rapporto completo non protetto, oppure in maniera artificiale, tramite tecniche di fecondazione assistita.

Fecondazione

Come avviene la fecondazione? La fecondazione avviene in una particolare zona delle tube uterine e ha come protagonisti i due gameti, l’ovulo femminile e lo spermatozoo maschile. Quando lo spermatozoo feconda l’ovulo si forma lo zigote, costituito da 46 cromosomi (23 materni e 23 paterni).

A questo punto lo zigote inizia una suddivisione che porta ad un agglomerato cellulare, costituito da cellule in grado di svolgere tutte la stessa funzione.

Ma poi, man mano che lo sviluppo di queste cellule procede, le cellule iniziano a specializzarsi nella generazione di alcune componenti che poi andranno a costituire il feto e la placenta.

Dopo tre giorni dalla fecondazione, questo agglomerato di cellule, chiamato “morula”, si spinge verso la cavità dell’utero ed è proprio in questi giorni che avviene l’impianto dell’embrione.

Spermatozoi

Lo sperma ha un ruolo fondamentale in questo processo, in quanto è risaputo che durante l’eiaculazione vengono rilasciati migliaia di spermatozoi, ma solo uno riuscirà poi a raggiungere e a penetrare l’ovulo. Parlando dello sperma in vagina, esso si comporta in maniera particolare all’interno di questa cavità.

Una volta in vagina, gli spermatozoi hanno la capacità di risalire lungo il canale cervicale e di arrivare alle tube di Falloppio grazie alla loro motilità e alle contrazioni muscolari delle pareti tubariche. Una volta raggiunto l’ovocita, solo uno riesce ad oltrepassare la “pellicola” che lo ricopre e sarà lui che darà inizio al processo di formazione dello zigote.

Ovulazione e concepimento

Affinché avvenga la fecondazione è necessario che la donna si trovi in una particolare fase del proprio ciclo mestruale: l’ovulazione. È proprio durante l’ovulazione che viene rilasciato il potenziale ovocita da fecondare, per questo motivo si fa riferimento alla data dell’ultimo ciclo per datare una gravidanza e non a quella dell’ultimo rapporto sessuale, in quanto i due momenti potrebbero non coincidere.

come avviene il concepimento

Quanto dura l’ovulazione

Non è facile capire quanti giorni dura l’ovulazione, in quanto ogni donna ha un ciclo molto variabile. Normalmente questo processo dura 24 ore, ma la donna può essere fertile anche nei 2-3 giorni che la precedono.

Quando avviene l’ovulazione

L’ovulazione quando avviene non è sempre facile da capire, in quanto non tutte avvertono una vera e propria sintomatologia. Dalla letteratura sappiamo che avviene in media 14 giorni dopo il primo giorno del flusso mestruale, con uno scarto di un paio di giorni. Spesso l’ovulazione viene percepita attraverso dei cambiamenti di facile interpretazione una volta individuati, come:

  • variazione del muco, che diventa più denso;
  • dolori addominali;
  • variabilità nella consistenza del seno.

Quando si rimane incinta

Nella durata giornaliera dell’ovulazione si può rimanere incinta, ma bisogna sapere che si può rimanere incinta anche nei giorni che precedono l’ovulazione, in quanto lo spermatozoo può rimanere in vita anche fino a cinque giorni dopo l’eiaculazione.

Quindi dopo quanto tempo si rimane incinta dopo un rapporto completo non è facile da capire, ma se il rapporto sessuale avviene nei giorni prima dell’ovulazione è possibile che poi abbiamo un ovulo fecondato.

Sintomi concepimento

Il corpo di una donna in questo momento non presenta grosse diversità rispetto al periodo preconcezionale, ma alcune modificazioni possono essere percepite, in quanto il corpo si sta preparando ad accogliere una nuova vita. Tra i segni e i sintomi più comuni dopo l’impianto ovulo abbiamo:

  • un muco cervicale dopo concepimento più viscoso;
  • seno più dolorante e più sensibile;
  • irritabilità o cambiamento dell’umore;
  • stanchezza e affaticamento;
  • nausea e fastidio nei confronti di certi odori.

Soraya Cordellina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *