foto_burro_gravidanza

Burro in gravidanza? Sì, ma con i giusti accorgimenti

Burro in gravidanza

Il burro figura spesso tra le cose da non mangiare in gravidanza, ma è davvero così dannoso? Teoricamente no, basta non eccedere. Esso è ottenuto dal grasso del latte, quindi è un prodotto animale, ricco di sali minerali e vitamine A e D ma anche di colesterolo; proprio a causa di quest’ultimo non è tra i migliori cibi in gravidanza.

Tuttavia basta non consumarne quantità eccessive, per evitare che diventi dannoso per il regime alimentare della futura mamma; infatti, se lo desidera, può tranquillamente mangiare pane e burro, oppure accompagnarlo a un paio di fette biscottate.

Infine, il burro chiarificato fa male? In gravidanza può essere consumato, anche in sostituzione del burro normale, ed è possibile usarlo nella preparazione di dolci. Esso è utile soprattutto se vi sono intolleranze al lattosio.

Cosa mangiare in gravidanza

Prima di elencare i cibi consigliati in gravidanza, è giusto specificare che tutti i pasti devono essere eseguiti regolarmente; infatti già dalla colazione in gravidanza si instaurano delle sane e corrette abitudini che incoraggiano anche il corretto sviluppo fetale.

Quindi cosa si può mangiare in gravidanza? Teoricamente tutto ciò che è cotto e di cui si conosce l’esatta provenienza, attenendosi sempre ai cardini della piramide alimentare. Tra i migliori alimenti in gravidanza troviamo la frutta e la verdura, la carne rossa, e la giusta quantità di carboidrati (pasta).

Cosa mangiare in gravidanza

Cosa non mangiare in gravidanza

Non esiste una tabelle di si e no in gravidanza, ma poche e sane regole d’oro, come il bere almeno 2L di acqua e mangiare due volte meglio invece che per due.

Eppure quando si pensa a cosa non mangiare in gravidanza, alcuni alimenti sono assolutamente da evitare, come il sushi o i salumi non soggetti a cottura. In più si ricordano le uova non cotte, il latte non pastorizzato, e i formaggi a breve stagionatura.

Ostetrica, appassionata di ricerca clinica e scientifica. Sognatrice convinta, viaggio più del tempo che ho a disposizione e leggo libri nei rari momenti liberi che mi ritaglio. Scrivo e parlo tanto (troppo!) perché credo nell'enorme potere che ha l'informazione, e soprattutto nella forza che ogni donna ha nel mettere al mondo il proprio bambino. Email: c.lumia@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *