foto_inps

Bonus bebè negato a mamma di 14 anni: scoppia la polemica

I diritti delle mamme sono gli stessi, indipendentemente dall’età in cui lo diventano. Purtroppo non la pensa così l’Inps che ha negato il Bonus Bebè ad una ragazza di 14 anni che è diventata mamma. La giovane ha partorito il suo bambino due anni fa: aveva solo 14 anni e il suo fidanzato 17. I due hanno fatto richiesta – come qualsiasi altra famiglia – per il bonus bebè. L’Inps ha però negato il sussidio alla giovane. La motivazione? La mamma era troppo giovane e quindi non poteva essere presa in considerazione.

La faccenda ha scatenato una vera e propria battaglia legale. Giovanni Rossetti, rappresentante di Agitalia, ente che si occupa delle pratiche Inps a Roma e Milano, ha preso a cuore la situazione dei due ragazzi di Viareggio. La richiesta del bonus bebè è stata avanzata dalla nonna del bambino nato dalla giovane coppia.

La ragazza non è censita dall’Inps perché è troppo piccola

“È davvero assurdo che l’Inps abbia motivato il rifiuto dicendo che Francesca è troppo giovane di età e non è censita dallo stesso istituto di previdenza perché piccolina e ancora studentessa. Mamma è mamma e i requisiti di reddito familiare necessari per beneficiare dell’assegno di natalità li ha. È un assurdo burocratico che deve essere sanato.” ha detto Rossetti.

La mamma non risulta nelle banche date dell’Inps perché troppo giovane e per questo motivo non può ottenere il bonus. La situazione potrebbe però risolversi in un altro modo. Il padre del bambino, che nel frattempo è diventato maggiorenne, potrebbe fare richiesta per il bonus che è stato negato alla sua compagna. Il ragazzo ha ormai quei requisiti anagrafici che la sua ragazza non aveva due anni fa e non ha ancora.


Leggi anche: Bonus latte e pannolini, come ottenere 960 euro per il bambino


Rossetti ha spiegato che a novembre il bimbo compirà 2 anni e vogliono cercare di risolvere il tutto entro quella data, per fare un bel regalo di compleanno al piccolo e ai suoi genitori che pur essendo molto giovani hanno diritto a ottenere quei soldi.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *