Muore a soli 3 anni bimbo con la varicella i pericoli dello Streptococco A

Bimbo di 3 anni si gratta una bolla della varicella e muore

Davvero incredibile la storia che stiamo per raccontarvi che ha come protagonista un bambino morto a causa di una varicella. Il bambino, di soli 3 anni, si chiamava Bryan e pare sia morto dopo essere andato a dormire. Il motivo? Ad ucciderlo sarebbe stata la combinazione della varicella con lo Streptococco A, che purtroppo per lui è stata fatale.

La varicella è una malattia esantematica molto frequente nei bambini, e che generalmente non desta preoccupazioni particolari. Questa provoca solo dei fastidi per via delle bolle che compaiono sulla pelle.

Purtroppo però per il piccolo Bryan-Andrew le cose sono andate diversamente a causa dello Streptococco. Quest’ultimo con l’aggravante della varicella, ha condotto il piccolo alla morte.

La storia

“Buonanotte mamma, ti voglio bene”, sono state queste le ultime parole del piccolo dette alla sua mamma prima di addormentarsi. Quella notte però qualcosa è accaduto. Intorno alle ore 3.00 Bryan pare si sia svegliato, chiedendo dell’acqua prima di tornare a dormire. È questo quanto racconta la nonna, visto che il piccolo era rimasto a dormire a casa sua insieme al fratello Austin.

Muore a soli 3 anni bimbo con la varicella i pericoli dello Streptococco A

La mattina seguente, purtroppo, si è verificato il dramma. Il piccolo sembrava non volersi svegliare, visto che era solito alzarsi prima di tutti. Soltanto quando la nonna è entrata in camera ha capito cosa era accaduto. Immediatamente sono stati chiamati i soccorsi ma per il piccolo non ci sarebbe stato più nulla da fare.

In un primo momento, i medici hanno ipotizzato che il piccolo fosse morto a causa della SIDS, ovvero la Sindrome da morte improvvisa infantile, conosciuta anche come “morte in culla”. Purtroppo dopo l’arrivo degli esiti degli esami, i medici hanno capito che ad uccidere il bambino è stata un‘infezione da streptokosfera settica.

La cosa più assurda è che a causare questa infezione era stato proprio Bryan, grattandosi una bolla provocata dalla varicella. I genitori del piccolo, sotto shock, hanno voluto lanciare un messaggio.


Leggi anche: Quando fare il vaccino per la varicella


I genitori hanno invitato le mamme e i papà a stare molto attenti e ad evitare che i loro bambini possano grattarsi in presenza di varicella o morbillo.

Manuela Rizzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *