foto_impianto_blastocisti

Perdite da impianto rosse: come riconoscerle

Perdite da impianto rosse

Quando avviene il concepimento può capitare di avere modeste perdite ematiche. Le perdite da impianto sono delle perdite di sangue simili alle mestruazioni che si presentano nel 6-7% delle gravidanze iniziali e coincidono con la nidazione, ovvero il momento in cui l’embrione si impianta nella parete interna dell’utero.

Perdite da impianto

Quando l’ovulo si annida nell’endometrio può capitare che alcuni vasi sanguigni si rompano, provocando uno spotting da impianto. Queste perdite spesso vengono confuse con lo spotting premestruale, ma è bene conoscerne le rispettive caratteristiche per capire la differenza tra i sintomi iniziali di una gravidanza e quelli dell’arrivo del ciclo mestruale.

Spotting

Cos’è lo spotting? Uno degli elementi utili per distinguere le perdite da impianto dallo spotting premestruale è legato alla loro comparsa. Le perdite premestruali -spotting premestruale- compaiono qualche giorno prima dell’arrivo del ciclo, manifestandosi come campanellino d’allarme del suo imminente arrivo.

Perdite di sangue

Ciclo o gravidanza? Frequentemente le donne confondono i due tipi di perdite soprattutto se la storia mestruale della stessa evidenzia irregolarità del ciclo mestruale

Perdite da impianto quando

Le perdite da impianto dopo quanti giorni? Le perdite da impianto, invece, possono presentarsi una decina di giorni dopo il concepimento, quindi qualche giorno in anticipo rispetto alle mestruazioni. Nel dubbio, nei casi in cui le perdite da impianto compaiano in un periodo molto vicino la mestruazione, si consiglia di effettuare un test di gravidanza.

momento fecondazione

Quanto dura l’ovulazione

L’ovulazione si verifica in media 14 giorni prima della mestruazione e una volta avvenuta gli spermatozoi hanno a disposizione uno/due giorni per poter fecondare l’ovulo. Se si verifica il concepimento, esso avverrà nella tuba, nella parte più prossimale all’ovaio. Affinché l’embrione giunga all’utero occorrono 5-6 giorni. Altri due giorni all’incirca saranno necessari prima che si verifichi l’impianto.

Perdite ematiche

L’impianto dell’ovulo nello spessore delle pareti uterine può essere accompagnato da alcuni sintomi. Al sanguinamento da annidamento si possono accompagnare piccoli crampetti simili a quelli mestruali o un aumento della temperatura basale.

Quanto durano le perdite da impianto

Le perdite da impianto dell’embrione durano pochi giorni, all’incirca due, e scompaiono rapidamente. Diverso è il caso dello spotting premestruale che inizia con minime perdite ma è destinato a incrementare il suo flusso.

Dolori da impianto

Contrariamente alla sintomatologia premestruale, caratterizzata da fastidi addominali, lombari, irritabilità etc.., qualora si verificasse l’impianto, la sintomatologia è pressoché inesistente. La maggioranza delle donne non avverte alcun fastidio o, al massimo, piccoli e sopportabili crampi al basso ventre.

Come sono le perdite da impianto

Un ulteriore elemento che può aiutare a distinguere le perdite da impianto dallo spotting premestruale è il colore delle macchie di sangue sugli slip.

Le perdite da annidamento dell’embrione nelle pareti uterine possono essere bianche con delle tracce rosse, rosso vivo, rosso chiaro o rosa, mentre quelle che preannunciano l’arrivo del ciclo sono generalmente perdite più scure, tendenti al marrone.

Se non siete sicure di riuscire a cogliere i segnali che il vostro corpo vi invia, è consigliabile contattare il vostro ginecologo o un medico di fiducia.

Testarda e curiosa, sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Trascorro il mio tempo libero viaggiando: adoro sorprendermi osservando fenomeni naturali o ciò che l'uomo è riuscito a creare nei secoli. Laureata in Ostetricia e Masterizzata in Management e Coordinamento, ho deciso di scrivere su PassioneMamma per condividere con voi le mie conoscenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *